rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Fitness

Verso l'estate: come vincere la pigrizia e iniziare ad allenarsi

Per vincere l’ostacolo del “dolce far niente”, spesso, è sufficiente un po’ di buona volontà e qualche semplice trucco. Ecco quale

E’ la pigrizia, spesso, a fermare l’allenamento. Per vincere l’ostacolo del “dolce far niente”, spesso, è sufficiente un po’ di buona volontà e qualche semplice trucco. Una volta che ci si inizia ad allenare, infatti, si ritrovano velocemente energia e voglia di fare, soprattutto se rispettiamo il nostro corpo e non eccediamo con gli esercizi.

Come vincere la pigrizia

“Massacrarsi” con esercizi troppo faticosi, infatti, ci porterà solamente a sentirci stanchi e doloranti, facendoci passare in fretta la voglia di continuare ad allenarci. Al contrario, se rispettiamo il nostro corpo e i nostri tempi sarà più facile superare lo scoglio di fatica e pigrizia e la strada risulterà tutta in discesa.
Inoltre, esistono alcuni semplici trucchi grazie ai quali ritrovare costanza e voglia di fare diventa ancora più facile. 

Prima di tutto, prendiamoci un impegno con noi stessi, stabilendo un orario e un numero di allenamenti settimanali. Se ci impegniamo a non tradire le nostre aspettative sarà molto più semplice non perdere la motivazione! Inoltre, è molto importante stabilire obiettivi concreti e realistici, senza strafare, così da poter valutare mano a mano i nostri progressi e non perdere fiducia nell’allenamento. 
Pe rimanere costanti nell’esercizio fisico, poi, possiamo provare a coinvolgere un amico o un parente. Allenarsi in compagnia, infatti, è più divertente ed è un ottimo modo per spronarsi a vicenda, così da riuscire a dare sempre il massimo e restituire continuità ai nostri allenamenti.
Infine, un valido aiuto per combattere la pigrizia è individuare il giusto tipo di allenamento. Il total body leggero, ad esempio, è un ottimo modo per allenare tutto il corpo in modo facile e veloce e ritrovare in fretta energia e voglia di fare!

Il total body leggero

Il total body, come dice anche la parola stessa, è un tipo di allenamento che coinvolge tutto il corpo, permettendoci di stimolare e far lavorare tutti i muscoli in un’unica sessione. Ideale anche per i più pigri, grazie a questo allenamento diversificato e completo potremo godere velocemente dei benefici dell’attività fisica e ricaricarci completamente, così da trovare un ottimo stimolo per continuare ad allenarci. 
Inoltre, grazie a un allenamento total body leggero potremo lavorare su più fronti allo stesso tempo, aumentando forza e tonicità, migliorando l’equilibrio, potenziando fiato e resistenza e perdendo peso. Che si decida di seguire un corso in palestra o di allenarsi nella comodità di casa, grazie a un allenamento total body leggero riusciremo a combattere la pigrizia e iniziare davvero a fare attività fisica, ottenendo tantissimi benefici a livello sia fisico che mentale.

Gli esercizi da fare

Vediamo quindi insieme un circuito di total body leggero da eseguire facilmente a casa. Prima di ogni sessione, ricordiamoci sempre di dedicare almeno dieci minuti al riscaldamento, lavorando su muscoli e articolazioni con esercizi di stretching e allungamento. Preparare i muscoli, infatti, è fondamentale per evitare strappi e contratture e allenarsi in sicurezza. Poi, con semplici saltelli sul posto o una corsa moderata, passiamo a scaldare anche il resto del corpo. Dopo aver preparato i muscoli arriva il momento di iniziare il vero e proprio circuito total body. Iniziamo l’allenamento con un minuto di saltelli laterali, poi passiamo allo step, con venti ripetizioni per gamba. A questo punto, sdraiamoci a pancia in su e lavoriamo su glutei e cosce: sollevando la schiena tenendo le gambe piegate e i piedi e le spalle ben salti a terra, scendiamo e saliamo in venti ripetizioni. Dopo di che, dedichiamoci agli addominali, alzando le gambe perpendicolari al pavimento e facendo venti crunch. Poi, sempre restando a terra, sdraiamoci con il viso rivolto verso il pavimento e, poggiandoci su gomiti e punte dei piedi, solleviamo prima una gamba e poi l’altra per altre venti ripetizioni. Infine, rimettiamoci in piedi e, con le gambe divaricate e i piedi paralleli, facciamo dieci affondi a sinistra e dieci affondi a destra, tenendo le braccia ben dritte davanti a noi.

Ripetiamo tre volte l’intero circuito con 15 secondi di riposo tra un esercizio e l’altro e, al termine, facciamo ancora un po’ di stretching per allungare nuovamente i muscoli. Una volta acquisita familiarità con il circuito e raggiunti i primi obiettivi, possiamo alzare il ritmo, inserendo nel workout più ripetizioni ed esercizi più impegnativi. L’importante però è lavorare sempre con tranquillità e senza forzare, con movimenti lenti e ben fatti. Inoltre, possiamo utilizzare attrezzi semplici ma molto efficaci, come le fasce elastiche e i pesi, così da incrementare forza resistenza, stando però sempre attenti a non eccedere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso l'estate: come vincere la pigrizia e iniziare ad allenarsi

AnconaToday è in caricamento