Domenica, 14 Luglio 2024
Benessere

Defibrillatore per le Opere Caritative Francescane, il regalo del Lions

A consegnare il dono sono stati Pericle Truja, Presidente del Lions Club Ancona la Mole, e Nelvio Cester, Presidente del Lions Club Ancona Colle Guasco

Pericle Truja, Presidente Lions Club Ancona la Mole, e Nelvio Cester Presidente Lions Club Ancona Colle Guasco hanno consegnato il defibrillatore a Luca Saracini, direttore Generale dell’Associazione Opere Caritative Francescane. Con una breve cerimonia il 12 luglio scorso due Lions Club dorici hanno consegnato un defibrillatore a favore dell’Associazione Opere Caritative Francescane presso la sua sede in Contrada Boranico (tra Ancona e Camerano) dove si trova la Casa-Alloggio Il Focolare.

A consegnare il dono sono stati Pericle Truja, Presidente del Lions Club Ancona la Mole, e Nelvio Cester, Presidente del Lions Club Ancona Colle Guasco che sono stati accolti dagli ospiti, dagli operatori e dai volontari dell’Associazione, rappresentata nell’occasione dal Direttore Generale Luca Saracini. La donazione di ieri è stata un ulteriore passo in quello che si va configurando come uno stabile rapporto di amicizia tra i Lions Club e le Opere Caritative Francescane. In passato infatti i due Club avevano promosso altre iniziative per sostenere il lavoro che si svolge quotidianamente dentro le mura del Focolare e in tutte le altre declinazioni operative dell’Associazione.

Le Opere Caritative Francescane si occupano da oltre vent’anni di assistenza alle persone con HIV/AIDS. Il Focolare è la Casa-Alloggio, che può ospitare fino a 10 persone, con cui è partita l’attività dell’Associazione: poi, pur rimanendo concentrata sul problema dell’HIV/AIDS, ha diversificato le sue attività. Nel tempo, infatti, ha aperto degli appartamenti protetti (sia ad Ancona sia a Montegiorgio di Fermo) e ha cominciato un ‘intensa attività di prevenzione, culminata con l’apertura, un anno fa, di Ancona Check Point, una struttura in cui si possono fare gratuitamente test rapidi per HIV, HCV e Sifilide. Il defibrillatore è però destinato all’utilizzo presso la Casa-Alloggio Il Focolare, che peraltro è una struttura socio-sanitaria: non a caso tutti gli operatori che vi prestano servizio hanno fatto il corso BLSD per l’utilizzo di questa attrezzatura e sono in grado di intervenire efficacemente in caso di necessità. Ovviamente anche se si presentasse un’emergenza nelle immediate vicinanze della struttura: insomma si tratta di un presidio a garanzia degli ospiti del Focolare ma anche del territorio limitrofo.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Defibrillatore per le Opere Caritative Francescane, il regalo del Lions
AnconaToday è in caricamento