Eyeliner perfetto, il trucco occhi senza sbavature: i consigli dei professionisti

Le sbavature sono all'ordine del giorno per chi usa l'eyeliner e magari è alle prime armi. I consigli degli esperti per un trucco professionale

Le sbavature sono all'ordine del giorno per chi usa l'eyeliner e magari è alle prime armi. Questo tipo di trucco dona sì uno sguardo intenso e accattivante, ma è difficile da applicare con precisione. La mani ferma è il requisitio numero uno, ma non basta. Ecco i consigli degli esperti.

I migliori 8 centri estetici di Ancona: la classifica

La scelta giusta

Per riuscire ad ottenere un trucco occhi impeccabile, è importante iniziare scegliendo il tipo di eyeliner, sia in base al trucco che vuoi ottenere ma soprattutto in base alla tua manualità ed esperienza.  Per chi è alle prime armi l'ideale è la matita da eyeliner, che si sfuma facilmente ma ha un tratto poco intenso, oppure l’eyeliner a penna, che ha un tratto molto preciso e un finish più deciso; le più esperte, invece, potranno optare per l’eyeliner in gel, che si stende con il pennello ma consente di avere una riga dal colore omogeneo e dal tratto preciso, o per il classico eyeliner liquido, veloce da correggere ma difficile da controllare, soprattutto se si vuole disegnare una linea sottile. 
Come si applica l'eyeliner

L'applicazione

1) Inizia partendo dalla "virgola" alla fine dell'occhio: disegna un tratto che parte dall'angolo esterno dell'occhio e lo allunga di circa 5-7 millimetri, poi disegna una seconda linea per creare un piccolo triangolo che abbia come base la rima superiore dell'occhio e riempila con il colore. Ricordati che è importante non allungare troppo verso l'esterno la riga di eyeliner e di direzionare sempre la virgola verso l'alto.

2) Ripeti l’operazione su entrambi gli occhi, cercando di mantenere la stessa angolazione. 

3) A questo punto, traccia la linea che tratteggia tutta la rima superiore fino all'angolo interno, cercando di mantenere sempre la stessa pressione per evitare ondulazioni. Inoltre, ricorda che la riga deve assottigliarsi sempre più man mano che ti avvicinerai al punto dove vuoi farla terminare.

Un'altra tecnica

Per un'applicazione "facilitata" puoi provare il secondo metodo: traccia una riga tratteggiata appena sopra le ciglia, così che, se dovessi chiudere l’occhio per sbaglio, non avrai problemi di sbavature o linea interrotta. Poi, unisci i tratteggi procedendo dall’interno verso l’esterno e disegna la virgola.
I trucchi per evitare gli errori più comuni

Gli errori più comuni

Per finire, ecco tutti i trucchi per evitare gli errori più comuni e riuscire ad applicare l'eyeliner in modo perfetto.

Preparazione dell'occhio

prima di applicare l'eyeliner è importante preparare la parte applicando un primer o un velo di cipria, così da fissare il make up ed evitare che si trasferisca sulla palpebra fissa.
Inizia sempre disegnando la virgola - ricordati di partire da metà occhio per poi procedere a realizzare la codina e, successivamente, equilibrare il tutto occupandoti della parte interna.

Non tirare l'occhio

Oltre ad essere un gesto che può irritare la parte e, a lungo andare, dar vita a rughette e zampe di gallina, tirare l'occhio non ti permette di vedere la direzione finale della riga di eyeliner. Per riuscire ad applicare correttamente l'eyeliner socchiudi le palpebre, tenendo il mento ben alto quando sei davanti allo specchio.

Versione shaded

Hai realizzato una virgola troppo corta o una riga storta e imprecisa? Niente paura, risolvi con le sfumature! Realizza una linea con una matita o un kajal, poi sfumala leggermente con un pennellino e tamponala con un ombretto dello stesso colore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Coronavirus, confermato il primo caso nelle Marche: è un 30enne

Torna su
AnconaToday è in caricamento