Dentifricio sui brufoli per curare l’acne: tutta la verità

Uno dei rimedi "fai da te" contro l'acne è quello del dentifricio applicato direttamente sui brufoli. Tutto quello che c'è da sapere

Foto di repertorio

Dentifricio a contatto diretto con i brufoli et voilà: l’ospite indesiderato si secca, cade e la pelle torna liscia come quella di un bambino. Peccato che questo è un falso mito, sfatato dall’Istituto Superiore di Sanità. Non solo questa soluzione è inutile, ma è anche dannosa perché porterebbe a una maggiore irritazione della pelle. 

Perché esiste questa diceria? La bufala nasce dal fatto che quando si prova questa soluzione si sente un lieve bruciore, che evidentemente ha confuso qualcuno sul fatto che il brufolo si stesse seccando. Non è così, spiegano gli esperti del ISS. La sensazione è dovuta solo alla composizione chimica del dentifricio. L’acne, in sostanza, va curata con terapie appropriate: esistono prodotti specifici e metodi naturali , ma è sempre consigliabile agire sotto controllo medico.

Alimentazione: 5 falsi miti sfatati dalla scienza
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

  • Ancona e provincia in zona rossa, cosa cambia dal 3 marzo? Tutte le misure

  • Acquaroli ha firmato l'ordinanza: dal 3 marzo provincia di Ancona in zona rossa

  • Il mondo dello sport anconetano è in lutto, Eleonora è morta a soli 13 anni

  • Choc a Pietralacroce, prof delle scuole medie trovato morto in casa

  • La variante sudafricana arriva nelle Marche: ragazza in rianimazione

Torna su
AnconaToday è in caricamento