La bacca dai mille poteri, i 7 benefici del mirtillo nero e la ricetta dello chef

Da un piccolo e discreto arbusto che cresce nella penombra dei boschi nasce un vero e proprio toccasana per la salute. I benefici del mirtillo nero

Foto di repertorio

Si trova sulla crostata, nei succhi di frutta e può essere raccolto facilmente durante una passeggiata nei boschi. Quel piccolo frutto è in realtà un super food. Parliamo del mirtillo nero, un vero e proprio farmaco naturale amico anche della linea. Questa bacca miracolosa si può comprare nei negozi di frutta e verdura o si può raccogliere durante le passeggiate sul Monte Conero. I suoi benefici sono precisamente sette. 

Le proprietà e i benefici dell'avocado
Estetista naturale "made in Caribe": come usare l'avocado in cosmetica e in cucina

Farmaco naturale e ottimo in cucina: proprietà e benefici del finocchio
Farmaco naturale e ottimo in cucina: proprietà e benefici del finocchio
trebbe interessarti: https://www.anconatoday.it/benessere/alimentazione/finocchio-proprieta-benefici.html

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/AnconaToday/269258656438884

rebbe interessarti: https://www.anconatoday.it/benessere/alimentazione/proprieta-benefici-avocado-cosmetica.html

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/AnconaToday/269258656438884

Microcircolo e sistema venoso

I mirtilli neri contengono diversi elementi come zuccheri, sali minerali e vitamine A, C e B. In particolare contengono la mirtillina che è un’ottima alleata per il sistema circolatorio: riduce, infatti, la permeabilità dei capillari, rafforzando i vasi sanguigni e migliorandone l’elasticità. Sono quindi ideali da assumere se si vuole migliorare il microcircolo e, di conseguenza, anche la vista.

Rallenta l'invecchiamento

Questi frutti vantano proprietà antiossidanti in grado di inibire la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Questo è reso possibile grazie alla presenza di numerosi sali minerali, come calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio, mentre le vitamine  A e C, contribuendo alla salute del collagene preposto alla rigenerazione cellulare della cute, sono perfetti alleati contro le rughe.

Brucia i grassi

Gli elementi antiossidanti presenti nel mirtillo nero hanno effetto anche sul metabolismo delle cellule, arrivando ad alterare il grasso addominale; sembra, infatti, che sia i catechini sia i polifenoli presenti nei mirtilli, attivino i geni bruciagrassi nelle cellule adipose addominali, innescando una vera e propria lotta contro il peso.

Drenante e diuretico

Questi frutti sono ottimi anche per le loro proprietà antinfiammatorie, diuretiche e disinfettanti dell’apparato urinario. Grazie al contenuto di acqua e minerali i mirtilli favoriscono la diuresi e contrastano la ritenzione idrica. Essi inoltre prevengono le infezioni urinarie come cistiti e uretriti, sia attraverso la stimolazione della diuresi e sia impedendo l’adesione dei batteri alla parete delle vie urinarie.

Alleato della memoria

Le antocianine, potenti antiossidanti, conferiscono al mirtillo il suo caratteristico colore, ma sono anche alleati della memoria, perché incrementano l'attività mnemonica. Il consumo quotidiano di succo di mirtillo nero porta a un significativo miglioramento delle facoltà mnemoniche dopo sole 12 settimane.

Contro il mal di pancia

I tannini presenti nei mirtilli impediscono lo sviluppo di batteri, contribuendo a migliorare la diarrea e altri disturbi del tratto digerente come le indigestioni o le infiammazioni intestinali. Grazie alla sua azione astringente, inoltre, favorisce la guarigione.

Aiuta la vista

Il mirtillo nero migliora la visione notturna e la fatica visiva. Favorisce inoltre la rigenerazione dei tessuti della retina ed è utile anche in caso di disturbi vascolari dell'occhio. Le antocianine, infatti, oltre alle proprietà già descritte, apportano benefici alla retina grazie alla rodopsina, una proteina che migliora la capacità di vedere in condizioni di luce bassa e ne migliora l’adattamento all’oscurità.

Un'idea in cucina

Non ci sono piatti tipici anconetani a base di mirtillo, ma la bacca è comunque presente in molti piatti proposti nei ristoranti. Un esempio sono i Paccherini alla Fragola Rustichella con spinaci, mirtilli e pecorino. Il piatto è proposto dallo chef Marco Domenella al ristorante Ada di Osimo, consultabile sul portale del pastificio Rustichella d'Abruzzo.

Ingredienti per 4 persone

250 g di Paccherini alla fragola
100 g di spinaci freschi a foglia
50 g di mirtilli
1 spicchio d’aglio in camicia
Pecorino marchigiano a pasta morbida q. b.
Olio Evo q. b.

Preparazione

Mettete a bollire l’acqua per la pasta e salatela leggermente, versate i Paccherini alla Fragola ed attendere la cottura al dente. Nel frattempo mondate le foglie di spinaci, lavatele con acqua corrente e ponetele a scolare in un passino, così anche per i mirtilli. Una volta poste a scolare le foglie di spinaci e i mirtilli, in una padella scaldate l’olio evo con lo spicchio d’aglio schiacciato ma non sbucciato e lasciate insaporire l’olio per qualche istante e poi togliete l’aglio. A cottura della pasta al dente, scolatela e saltatela a fiamma bassa nella padella con l’olio insaporito, aggiungete le foglie degli spinaci e i mirtilli. In alternativa si può mescolare con un cucchiaio di legno per amalgamare il tutto. Spegnete la fiamma, impiattate ed aggiungete il pecorino a scaglie, dopodiché servite.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • Perde il controllo e si schianta contro l’altra auto, nuovo incidente sulla strada maledetta

Torna su
AnconaToday è in caricamento