Agroalimentare a domicilio, è boom di richieste per i cibi a km zero

L'isolamento domiciliare e la possibilità di acquistare cibo a domicilio si è rivelata un boom per il settore dell'agroalimentare a km 0

Una consegna di Campagna Amica

Prosegue l’attività di Coldiretti Marche sulle consegne a domicilio dei prodotti a km zero di Campagna Amica direttamente a domicilio. «La chiusura dei mercati imposta dalle autorità per l’emergenza Coronavirus non ha spaventato i produttori che, coordinati da Coldiretti Marche hanno creato un data base per le consegne porta a porta con circa 60 produttori da tutto il territorio regionale pronti a mobilitarsi per non far mancare ai consumatori i prodotti agroalimentari marchigiani, in questo momento in cui gli spostamenti sono limitati» scrive la stessa Coldiretti Marche in una nota stampa. 

«Stiamo assistendo ad un vero e proprio boom di chiamate e di relative consegne a domicilio – precisa il direttore regionale Alberto Frau – che sta andando ben oltre le nostre aspettative, segno evidente che i consumatori non solo non hanno alcuna intenzione di smettere di mangiare sano e genuino, ma anche che da questa immensa crisi le nostre produzioni garantite a km zero ne usciranno ancora più forti, essendo le uniche a garantire la sicurezza assoluta sulla provenienza del cibo e sulla salubrità assoluta dei prodotti agroalimentari». 

Il paniere

Sono molti i prodotti entrati nel “paniere” di Campagna Amica Marche per la consegna porta a porta, dalla carne, all’ortofrutta, dall’olio al vino e ai formaggi, nonché ai legumi. Il servizio è attivo su tutte le province. Nella Provincia di Pesaro si aggiunge ai mercati di Campagna Amica che, pur nel rigoroso rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza, sono ancora attivi a Pesaro, Fano e Lucrezia. I contatti delle aziende sono facilmente reperibili sui siti provinciali e sulla pagina Facebook di Coldiretti Marche. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento