Viva Servizi alla Mezza Maratona di Ancona

Moreno Clementi, Direttore: «Contribuiamo ad azzerare il consumo di plastica»

Moreno Clemeni

ANCONA - Viva Servizi corre veloce alla Mezza Maratona di Ancona in programma domenica 27 ottobre. L’azienda infatti metterà a disposizione per la durata della gara che scatterà dalle ore 9.00, due totem Viva Servizi più altri erogatori con rubinetti multipli, appositamente installati in vari punti del percorso così da azzerare il consumo di bottiglie di plastica in occasione dell’importante evento sportivo e ricreativo.

Gli stessi totem sono già stati messi a disposizione in occasione della Marathon Kids dedicata ai più piccoli. Sono proprio i più giovani i destinatari principali della campagna di comunicazione con la quale Viva Servizi sta mettendo a disposizione i totem all’interno delle principali iniziative di alcuni dei 43 comuni nei quali offre il suo servizio di distribuzione dell’acqua. Per Moreno Clementi, Direttore Generale di Viva Servizi, “il binomio sport-ambiente è già vincente perché si tratta di due petali dello stesso fiore. Se ad essi aggiungiamo anche la sostenibilità nell’organizzare eventi che non impattino sulla natura e nei quali i più giovani imparino a non sprecare l’acqua e a produrre meno rifiuti da imballaggio possibili, ritengo che avremo raggiunto tutti un importante obiettivo ed avremo reso un significativo servigio al loro futuro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mezza maratona di Ancona è da considerarsi una delle tappe del road-show ideato da Viva Servizi che nel territorio della provincia di Ancona ha già toccato molti comuni, da Polverigi a Camerano, Jesi, Sassoferrato, Cerreto d’Esi, Arcevia e che, dopo la Mezza Maratona di Ancona, proseguirà ancora. “Questo percorso di conoscenza e consapevolezza nasce con l’intento di diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente e che si pone obiettivi di formazione e informazione ai cittadini di oggi e di domani su quanto facciamo per garantire l’erogazione di un’acqua controllata e di ottima qualità” – ha concluso Clementi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento