rotate-mobile
Aziende

Poste, come funziona la distribuzione pacchi al centro smistamento di Ancona

Entro il 2025, come dichiarato dall’Amministratore Delegato Poste Italiane Matteo Del Fante, oltre il 50% dei ricavi dell’Azienda sarà generato dal business dei pacchi

Entro il 2025, come dichiarato dall’Amministratore Delegato Poste Italiane Matteo Del Fante, oltre il 50% dei ricavi dell’Azienda sarà generato dal business dei pacchi. Poste Italiane continua quindi ad investire sulla logistica e sugli impianti di smistamento. L'azienda ha introdotto nella sua offerta i servizi di Same Day Delivery (consegna in giornata se l’ordine viene effettuato entro un orario di cutof) e Scheduled Delivery (consegna nel giorno desiderato e all’interno di una specifica fascia oraria, anche serale).«Nelle Marche, nei primi sei mesi del 2021, i pacchi acquistati tramite e-commerce e consegnati da Poste Italiane sono stati il 39% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ogni pacco, prima di arrivare a casa del cittadino, è entrato nella rete logistica aziendale. Nella regione Poste Italiane può contare su 28 Centri Distribuzione e numerosi punti di consegna e ritiro» si legge in una nota di Poste Italiane.

Ancona

Nel Centro Smistamento di Ancona sono attivi i “progetti Kaizen”, che coinvolgono diversi reparti ottimizzando le condizioni di lavoro, la sicurezza e gli standard di qualità in una logica di miglioramento continuo e dinamico, che parte dalle necessità del cliente. Ogni giorno migliaia di pacchi vengono destinati al Centro Smistamento di Ancona in via Cameranense 335/C, dove vengono successivamente divisi e spediti ai Centri Recapito corrispondenti attraverso una solida rete di trasporti. Nel Centro Smistamento sono impiegate circa 160 risorse, che gestiscono il crescente flusso di pacchi giornaliero destinati agli oltre 1 milione e 500mila residenti marchigiani. Nel caso di un cittadino di Arcevia, per esempio, il pacco viene inoltrato al Centro Distribuzione di Fabriano. Tutti i portalettere sono dotati di palmare con cui possono gestire la corrispondenza ordinaria e a firma in modo veloce e tracciato, portando a domicilio servizi postali e di pagamento sia per i privati sia per i professionisti. Infatti il destinatario della corrispondenza può pagare da casa o dal posto di lavoro, nello stesso momento in cui avviene la consegna della posta o del pacco, tramite carta Postamat, Postepay o utilizzando le carte di debito del circuito Cirrus/Maestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, come funziona la distribuzione pacchi al centro smistamento di Ancona

AnconaToday è in caricamento