Mobitaly conquista New York con cucine e mobili made in Camerano

L’azienda era conosciuta al committente del general contractor, perché aveva già lavorato a Miami per la realizzazione della suite dell’Hotel Hard Rock e la fornitura di 122 cucine sempre in Usa in un palazzo situato nel New Jersey

CAMERANO - Mobitaly, azienda di Camerano che produce mobili (cucine e arredamento) in serie e su misura, si è aggiudicata un'importante gara a New York. Sono 20 appartamenti da arredare con cucine e mobili made in Italy che saranno fabbricati a Camerano.

L’azienda era conosciuta al committente del general contractor, perché aveva già lavorato a Miami per la realizzazione della suite dell’Hotel Hard Rock e la fornitura di 122 cucine sempre in Usa in un palazzo situato nel New Jersey. E New York non è l’unico successo internazionale, perché quest'anno Mobitaly è riuscita ad aggiudicarsi lavori con committenze importanti come l'hotel DUO di Parigi e l'Hotel Hilton a Londra. «E’ un contratto importante sia da un punto di vista economico – dice Federico Frontalini, presidente di Mobitaly – sia sotto il profilo della motivazione. Di questi tempi non è da poco continuare a lavorare ad alti livelli e con i giusti riconoscimenti. Certo siamo in piena tempesta e non sappiamo quando questa passerà. Speriamo il prima possibile. Noi dobbiamo continuare ad avere fiducia».

Per Mobitaly il 2020 si sta chiudendo bene, tant’è che l’azienda ha deciso di aumentare il numero dei dipendenti. «Il nostro team - afferma Michele Rogani, responsabile finanza e amministrazione di Mobitaly – sta raccogliendo i frutti di questi anni di intenso impegno e avremmo bisogno di incrementare il nostro staff sia nella produzione che nella progettazione. L'età media è abbastanza bassa perché negli ultimi tempi abbiamo inserito figure giovani e tecnici specializzati. Ora però cerchiamo di capire come procedere». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento