rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Aziende

Allevamenti Fileni e rilevamenti Arpam, l'azienda risponde al comitato

La replica dell'azienda al comitato per la Vallesina

JESI - «Con riferimento ai contenuti denigratori pubblicati sulle pagine Facebook del comitato per la Vallesina, rispetto ai rilevamenti fatti presso gli allevamenti di Monteroberto e Ripabianca del Gruppo Fileni, che mettono in dubbio la correttezza del nostro operato, nonché degli Enti pubblici e Istituzioni del territorio, Igienstudio intende precisare di essere un ente accreditato come “Laboratorio prove con il n°0778L da Accredia”, ente di accreditamento italiano, così come le strutture pubbliche territoriale quali ARPAM di Macerata e di Ancona. Igienstudio, da oltre 37 anni, svolge con serietà, indipendenza e affidabilità, le attività di consulenza igienico-ambientale per strutture pubbliche e private». Lo riporta Fileni in una nota stampa. 

«Entrando nel merito delle tendenziose e scorrette affermazioni del comitato, in merito alle rilevazioni effettuate dall’ARPAM presso l’allevamento avicolo di Ripa Bianca di Jesi, dove si asserisce che i valori di ammoniaca riscontrati non sono nella normalità, si precisa che non esiste un limite, né nazionale né fissato a livello europeo, per i livelli di ammoniaca nell’aria. Esiste un’unica indicazione guida della Organizzazione Mondiale della Sanità che propone, ma non obbliga, il rispetto di un valore medio giornaliero (ossia la media delle 24 ore giornaliere) per l’Ammoniaca pari a 270 µg/m3, il quale risulta ampiamente rispettato presso gli allevamenti di Monteroberto e Ripa Bianca.Inoltre, si afferma, ancora tendenziosamente, che il livello di polveri sottili (PM2.5) sia influenzato solo dall’ammoniaca, mentre è ben noto che il fenomeno sia molto complesso e determinato da molteplici variabili ambientali, spaziali e temporali. Dal canto nostro abbiamo proceduto ad una elaborazione dei dati ufficiali locali disponibili per tentare di darne una lettura tecnico scientifica. Abbiamo pertanto scaricato ed elaborato i valori di concentrazione di polveri sottili - PM10, PM2.5 - e ammoniaca dalle stazioni provinciali di Jesi e Chiaravalle2, nonché la centralina regionale che monitora l’ammoniaca (FalconaraScuola). I dati elaborati vanno dal 2015 al 2021 ed emerge che i livelli di polveri sottili e ammoniaca hanno in linea di massima una tendenza in discesa. A tale proposito, non sussiste alcuna significativa correlazione tra gli allevamenti e le variazioni di concentrazione di polveri sottili o ammoniaca rilevati dalle stazioni di rilevamento. A fronte di una lecita richiesta di approfondimenti da parte della popolazione locale, va detto che il Gruppo Fileni ha realizzato tutte le installazioni di allevamento avicolo, adottando le migliori tecnologie disponibili e rispettando pienamente la normativa nazionale ed europea (BAT). Concludiamo auspicando che nel territorio della Vallesina si possa instaurare un clima più disteso e collaborativo tra le parti coinvolte, consono all’individuazione di ulteriori soluzioni di miglioramento tra tutti gli attori del territorio, dalle Autorità Competenti, agli organi tecnici locali fino alle aziende e ai cittadini». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allevamenti Fileni e rilevamenti Arpam, l'azienda risponde al comitato

AnconaToday è in caricamento