Babysitter e bollette le paga l’azienda, da San marco Group aiuti ai dipendenti e sostegno alla ricerca

Per aiutare i lavoratori ad affrontare e superare questo difficile periodo il Gruppo, di cui fa parte anche l’azienda ABC di Marina di Montemarciano, ha attivato nuovi servizi welfare

Una delle donazioni

San Marco Group, azienda che si occupa di sistemi vernicianti per l'edilizia, in queste settimane di emergenza ha intensificato gli sforzi per tutelare la salute dei lavoratori e ora lancia nuove iniziative a loro dedicate per offrire il massimo sostegno possibile. «Abbiamo da subito deciso di adottare tutte le misure possibili per garantire la massima sicurezza - spiega Mariluce Geremia, Responsabile Risorse Umane -. A inizio marzo abbiamo attivato 115 persone (45% dei dipendenti) in smart working, mentre in sede gli spazi e i turni sono stati completamente riorganizzati per aumentare le distanze. Ma volevamo fare di più, e così abbiamo ideato iniziative speciali per i dipendenti». Per aiutare i lavoratori ad affrontare e superare questo difficile periodo il Gruppo, di cui fa parte anche l’azienda ABC di Marina di Montemarciano, ha attivato nuovi servizi welfare. Dalla consegna di mascherine, gel igienizzante e guanti ad ogni dipendente al rimborso totale da aprile a giugno dei costi per baby sitter e badanti. Dal rimborso delle bollette luce e gas di aprile e maggio allo Sportello Benessere, servizio di assistenza psicologica che sarà a disposizione dei dipendenti da maggio. Fino alla Banca ore solidale con cui dirigenti e quadri possono donare le proprie ferie ai colleghi che ne hanno più bisogno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visto che palestre, campus estivi, servizi legati allo svago e vacanze in questo periodo rimarranno inutilizzati, San Marco Group ha incrementato l’offerta del welfare aziendale, rispondendo alle esigenze dell’isolamento con proposte legate al mondo della cucina, della tecnologia e del gioco per i bambini costretti a casa. E proprio per i figli dei dipendenti l’azienda metterà a disposizione computer e tablet affinché tutti gli studenti possano seguire le lezioni da casa. Ma l’attenzione di San Marco Group non è rivolta soltanto all’interno. È stata avviata la produzione di gel sanificante per le mani e di un prodotto per la sanificazione degli ambienti lavorativi. Inoltre, il gruppo ha donato 100mila euro a Fondazione Città della Speranza per contribuire a finanziare lo studio coordinato dai professori Andrea Crisanti (Università di Padova) e Antonella Viola (Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza) volto a identificare la risposta immunitaria nei pazienti Covid-19. «Stiamo facendo il possibile per supportare chi è impegnato in prima linea nella lotta contro il virus, sia nel nostro territorio che a livello nazionale» spiega Pietro Geremia, vice Presidente Sales & Marketing.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento