Dai mantici alle mascherine, la ditta Galassi si adatta al mercato

La ditta Galassi di Osimo nasce come produttrice di mantici per fisarmoniche, dopo una recente conversione nel settore della stampa della “ultra micro fibra”, oggi ha iniziato a produrre mascherine

Il titolare della Galassi Group, Renzo Galassi.

OSIMO – La zona sud di Ancona è celebre per il suo tessuto imprenditoriale, che è sempre riuscito ad adattarsi ai tempi, affrontando crisi cicliche e non, passando dalla fisarmonica alla meccanica, allo stampaggio plastica, all’elettronica. Oggi, con una pandemia che sta mettendo in ginocchio la nostra economia, ancora una volta le aziende di questo territorio cercano di rispondere nel pieno dell’epidemia.

La Galassi Group, ditta associata al sistema CNA, nasce molti anni fa grazie alle fisarmoniche. Produce mantici, fatti di cartone piegato e compresso e accoppiato con stoffe per renderlo esteticamente appariscente. Con la crisi della fisarmonica, il titolare Renzo Galassi intuisce la necessità di un cambio di passo e comprende che il cartone, oltre ad essere un mantice, può diventare mobili per ufficio e casa, oggetti di design, il tessuto può essere utilizzato per produrre teli da mare. I materiali e le loro peculiarità sono da tempo conosciuti in azienda, il coraggio per investire c’è, la volontà di figli e collaboratori di acquisire know how non manca. Gli elementi per la riconversione ci sono tutti. Oggi, in piena pandemia, la ditta decide di rispondere agli appelli alla produzione di mascherine. Galassi comprende che l’ultra micro fibra può essere un materiale adatto: ha uno spessore inferiore di 7/8 volte un capello, la sua composizione (70% di poliestere e 30% di poliammide) può essere trattata con un processo ammorbidente a base di silicatura che permetterà di essere adattabile agli scopi delle mascherine. Gli ordini sono arrivati subito: il primo comune ad acquistare i lotti sono Amandola e Osimo. Un prodotto adatto all’uso personale non professionale, utile per le persone nelle loro uscite per fare la spesa. La Galassi Group ha già, infine, avviato una collaborazione con l’Università di Ancona per testare il prodotto.

L’azienda oggi annuncia che la produzione, con le condizioni di oggi, potrà essere di 5.000 al giorno. A regime in condizioni normali raggiungerà i 10.000/15.000 pezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento