AnconAmbiente, oltre 3.600 anconetani hanno usufruito dei CentrAmbiente

Oltre 400 i cittadini che invece si sono recati presso gli uffici dell’azienda, lo scorso anno erano stati 170

Gli anconetani ai CentrAmbiente

ANCONA – Sono stati oltre 3.600 gli anconetani che hanno utilizzati i CentrAmbiente (sia quello di Via del Commercio che di Posatora) di AnconAmbiente a partire dal 18 maggio fino alla fine del mese un numero che comparato all’anno 2019 fa segnare una crescita di oltre il 60% degli ingressi. Oltre 400 i cittadini che invece si sono recati presso gli uffici dell’azienda, lo scorso anno erano stati 170.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono dati che ci aspettavamo dopo due mesi di lockdown e su cui abbiamo lavorato preventivamente aumentano il numero degli addetti al servizio e quello delle ore di apertura». Queste le parole di Roberto Rubegni Amministratore Delegato di AnconAmbiente. «In alcune giornate gli incrementi rispetto lo scorso anno sono andati oltre il 70% degli ingressi, uno sforzo organizzativo non da poco anche perché nonostante questi afflussi tutto è proceduto nel migliore dei modi, un bel segnale da parte dell’azienda, degli operatori e dei cittadini di Ancona che hanno, pazientemente, seguito tutte le nuove procedure di ingresso all’interno dei nostri spazi».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento