Servizio civile, i volontari ricevuti dal sindaco: ecco tutte le iniziative in partenza

Sono 12 complessivamente i posti a Falconara con 5 progetti per biblioteca, cura del verde, Museo della Resistenza, Archivio storico e Informagiovani

I volontari ricevuti dal sindaco Stefania Signorini

Falconara fa il pieno di progetti per il bando del Servizio civile universale, con l’assegnazione in totale di 12 operatori volontari: 4 all’Informagiovani, due al Museo della Resistenza, altri due all’Archivio storico, due per il censimento degli alberi nell’ambito del progetto «Il patrimonio arboreo: una ricchezza da preservare» e altri due chiamati a potenziare il servizio della biblioteca comunale con «Biblioteche universali». Nella mattinata di ieri, 25 febbraio, il sindaco Stefania Signorini ha voluto conoscere i primi volontari: Elena Mari per l’Informagiovani, Davide Carbonetti e Serena Petrachi in Biblioteca, Luca Subissati al Museo della Resistenza, Elisa Giovanna Porru all’Archivio Storico. I ragazzi hanno preso servizio il 20 febbraio e il 4 marzo saranno affiancati da altri giovani.

Il Comune di Falconara ha presentato 5 progetti molto innovativi (due in condivisione con altri Comuni) che permetteranno di incrementare i servizi offerti dall’amministrazione. Il progetto più apprezzato, che ha conquistato il secondo posto a livello regionale, è «Biblioteche universali», proposta dall’ente falconarese e condiviso dai Comuni di Montemarciano e Osimo. I volontari (7 per i tre Comuni) permetteranno di potenziare le attività delle biblioteche comunali delle tre città, attraverso visite guidate rivolte ai giovanissimi, incontri nelle scuole, biblioteche in spiaggia e un potenziamento degli orari di apertura della struttura di Montemarciano. A Falconara il progetto, siglato dal dottor Roberto Pretini, si propone di attivare due nuovi punti per il prestito di libri sulla spiaggia nel periodo estivo e di organizzare eventi rivolti ai bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni per avvicinarli alla lettura. Proprio gli studenti e le scuole sono gli interlocutori privilegiati del progetto, che prevede anche cicli di incontri nei plessi dei tre Comuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il progetto «Innovagiovani 2», dedicato allo sportello Informagiovani, i volontari dovranno aiutare gli utenti nella compilazione dei curricula, nella ricerca di un’occupazione o di opportunità di finanziamenti, occuparsi della comunicazione anche via mail e sui social, della gestione del sito e della pagina Facebook dell’Informagiovani, tenendoli sempre aggiornati con offerte di lavoro e informazioni utili, in modo da incrementarne il numero di utenti.  E’ previsto anche un servizio di aiuto nello svolgere i compiti scolastici e i volontari dovranno anche gestire i locali adibiti a questo scopo. Per il Museo della Resistenza il progetto si intitola «Un anno al museo» e sarà affidato a due operatori volontari, che dovranno gestire il Museo e i canali di informazione dedicati, potenziare l’orario di apertura anche attraverso visite guidate e visite personalizzate, rivolte in particolare agli studenti dopo una serie di incontri nelle scuole. «Archivio vivo» è invece il progetto per l’Archivio storico che prevede 2 posti: i volontari dovranno occuparsi della catalogazione dei documenti e dell’attività rivolta al pubblico che comprende visite guidate e incontri nelle scuole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento