rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità Montemarciano

I volontari del servizio civile al lavoro per censire alberi e libri

In questo 2020 stanno prestando servizio 4 ragazzi che sono stati impiegati in due progetti. Ecco di cosa si tratta

Il Comune di Montemarciano già da diversi anni partecipa regolarmente ai bandi del Servizio Civile Nazionale e, grazie ai pregevoli risultati ottenuti, non intende rinunciare a questa proficua collaborazione al fine di garantire esperienze formative e professionali ai più giovani. In questo 2020 stanno prestando servizio 4 ragazzi che sono stati impiegati in due progetti: “Il patrimonio arboreo: una ricchezza da preservare”, che prevede il censimento degli alberi con l’indicazione della specie, dell’età, dello stato di salute e della geolocalizzazione e “Biblioteche universali”, con cui sono stati catalogati e riordinati numerosi volumi del patrimonio librario comunale.

Purtroppo, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, molte delle attività previste con apertura al pubblico sono state annullate. Tuttavia, l’esperienza vissuta dai volontari in questi anni ha consentito ai veri protagonisti del servizio civile di entrare a contatto col mondo lavorativo e vivere delle esperienze piacevoli per il loro percorso di vita. Il servizio civile infatti prevede 12 mesi di attività a 25 ore settimanali, in cui il supporto dato agli uffici comunali è stato edificante per loro stessi e, più in generale, per la comunità montemarcianese. Per tali motivi, il Comune di Montemarciano ha pensato di non rinunciare a questa ottima opportunità e ha così deciso di accreditarsi all’albo nazionale degli enti di Servizio Civile Universale (SCU) in accordo con l’Ente Capofila Arci Servizio Civile Asc Nazionale.

Il nuovo SCU, infatti, presuppone che l’ente possieda requisiti strutturali e organizzativi adeguati e di competenze e risorse specifiche, come un’articolazione organizzativa di almeno 30 sedi di attuazione e una dotazione di personale qualificato costituita da almeno 6 figure professionali. Grazie a questa collaborazione, a partire dal prossimo anno sarà dunque possibile partecipare al nuovo bando per l’individuazione dei potenziali volontari, che attraverso l’adesione al progetto potranno godere di crediti formativi (fino a 10), ricevere un attestato per certificare le conoscenze acquisite, conoscere concretamente l’attività “sul campo” e collaborare direttamente con ragazzi della loro stessa età. Il Servizio civile universale rappresenta un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I volontari del servizio civile al lavoro per censire alberi e libri

AnconaToday è in caricamento