La vita ai tempi del Coronavirus: «Ho parlato d'amore a distanza in una poesia»

«Nel mio piccolo, ho parlato dell'amore con questa breve poesia, ora vissuto a distanza»

Foto di Eugenio Griffoni scattata mentre scriveva la poesia

Buongiorno, rispondo al vostro appello lanciato nel post di stamane su Facebook riguardante gli stati emotivi di noi cittadini in queste difficili giornate. Nel mio piccolo, ho parlato dell'amore con questa breve poesia, ora vissuto a distanza. S'intitola "Quando ti rivedrò", in allegato la foto scattata mentre scrivevo.

"Quando ti rivedrò
sarà in riva al mare,
avremo sabbia nelle scarpe
e il vento fra i capelli.
Come fanno gli animali,
sentiremo nella salsedine
la pelle avvicinarsi,
tremerà allora il cuore
sui resti di marea.
Quando ti rivedrò
avremo il viso
tutto di lacrima,
e un riso bello
di cielo,
tornato in libertà."

Eugenio Griffoni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vuoi raccontarci la tua storia? Mail a redazione@anconatoday.it

La vita ai tempi del Coronavirus: «Ho fatto un disegno: ricerchiamo il contatto col pensiero»

La vita ai tempi del Coronavirus: «Sono appena nata e ho conosciuto mia nonna in videochiamata»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Bollo auto, università e concessioni statali: la Regione Marche sospende le tasse

Torna su
AnconaToday è in caricamento