Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Vino e cultura, il connubio si esalta: dal 27 al 29 agosto spicca “Ancona By Wine”

Nel capoluogo sarà ospitata la prima edizione della manifestazione organizzata dall’Assessorato alla cultura e al turismo in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Marche e al Museo Archeologico. Numerosi gli appuntamenti in calendario

Da dx Frapiccini (Museo Archeologico), Marasca (Assessore), Sordoni (Ais), Compagnucci (Ais)

Fari puntati nelle Marche dove dal 27 al 29 agosto si terrà la prima edizione della manifestazione “Ancona By Wine”, kermesse che si prefigge l’obiettivo di unire il vino e la cultura attraverso una passeggiata nel tempo in grado di coinvolgere tutti gli appassionati. Qualità, storia e territorio saranno le prerogative di una serie di appuntamenti organizzati nei minimi dettagli nel rispetto delle normative vigenti. Al fianco dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Ancona, a tal proposito, ecco l’Associazione Italiana Sommelier Marche e il Museo Archeologico delle Marche ad arricchire un ventaglio già molto ricco e pronto a sorprendere.

«Bello vedere la nostra città al centro di una manifestazione così bella ed importante che ha raccolto il consenso di tutti i produttori – ha esordito l’assessore alla Cultura e al Turismo Paolo Marasca – La scommessa principale risiede nel provare a creare qualcosa che possa durare nel tempo e che non sia solo un appuntamento sporadico. Il nostro centro dialogherà con il vino, con la cultura creandone un autentico valore aggiunto che ci auguriamo possa avere un grandissimo effetto».

 Conferenza Vino 1-2

Nella tre giorni, l’appuntamento centrale sarà la Mostra mercato che si svilupperà tra sabato e domenica dalle 18 alle 23 in Corso Garibaldi. Ad arricchirla ed impreziosirla saranno ben venti cantine del territorio a cui tutti i visitatori potranno accedere con un biglietto unico di 10 euro che darà diritto a cinque assaggi. Unitamente alla “Mostra”, presenti sia tre appuntamenti – con prenotazione obbligatoria all’indirizzo ancona@aismarche.it - dedicati specificamente alla degustazione mirata (rosso, rosato, bianco) sia diversi eventi culturali – anche qui prenotazione obbligatoria allo 071 202602 - promossi dal Museo Archeologico con visite guidate sul tema del vino e del bere nell’antichità. In calendario anche una conferenza, dal titolo “L’uva e il vino nella storia e nell’arte”, curata dal Prof. Stefano Zuffi il 28 agosto alle 18.30 presso la Pinacoteca civica “Podesti” (prenotazione al 071 2225047)

Emozionata la direttrice del Museo Archeologico Nicoletta Frapiccini: «Ringrazio chi ha reso possibile tutto questo. Conoscere le radici così antiche e profonde della nostra terra legate alla cultura del vino è motivo di grande orgoglio. All’interno del nostro museo ci sono molteplici testimonianze di un passato intrecciato con il vino e sarà la prerogativa dei nostri percorsi. Specifico che tutto questo avverrà con la massima attenzione alle normative, compresa l’esibizione obbligatoria del Green pass ad eccezione dei giovanissimi dai 6 ai 12 anni o chi ha particolari motivazioni. Le visite saranno scandite da intervalli di quindici minuti a partire dalle 17.15».

 Conferenza Vino 3-2

A fornire le spiegazioni più tecniche Daniele Sordoni, responsabile zona Ancona dell’AssoSomelier, e Alberto Compagnucci, tra i fondatori dell’AIS nazionale: «Siamo veramente felici di promuovere ad Ancona un tale evento che, nonostante venga svolto all’aperto, rispetterà tutte le precauzioni possibili. Abbiamo girato, abbiamo visto il mondo e conosciamo questo mondo tanto per dire che le Marche sono ricche di contenuti. Pensate che già dal 1500, nella nostra regione, si parlava di bollicine. Abbiamo cercato di salvaguardare la tradizione e ne uscirà un prodotto tutto da scoprire».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino e cultura, il connubio si esalta: dal 27 al 29 agosto spicca “Ancona By Wine”

AnconaToday è in caricamento