Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Vino e cibo di qualità, successo per l'incontro "4 cantine per i Moscioli Selvatici di Portonovo"

Successo pe l'evento organizzato alla Trattoria Carotti, trattoria storica d iAncona, sul vino e cibo di qualità nell’ambito del programma indetto dall’Assessorato regionale “Marche: dalla vigna alla tavola”

Ancona – E’ stato un successo l’incontro “4 cantine per i Moscioli Selvatici di Portonovo”, organizzato alla Trattoria Carotti, trattoria storica d iAncona, sul vino e cibo di qualità nell’ambito del programma indetto dall’Assessorato regionale “Marche: dalla vigna alla tavola”.

«Attualmente i pescatori di moscioli sono ridotti a due o tre - dice Sandro Rocchetti della Cooperativa Pescatori di Portonovo, gli unici autorizzati alla pesca organizzata dei Moscioli  – mentre nel passato avevamo una vera e propria tradizione. Si tratta di una pesca rispettosa in quanto i mitili sotto certe dimensioni non vengono prelevati o sono rilasciati in mare. Stiamo lavorando sul versante della cultura e dell’informazione del prodotto, che è un Presidio Slow Food, per far capire il valore di questo tipo di pesca, una pesca sostenibile». E’ lo stesso problema del Pecorino dei Sibillini, un prodotto degustato nella serata: «non ci sono rimasti molti produttori che dal latte della pecora sopravvissana lavorano un pecorino unico – ha detto Roberto Rubegni, di Slow Food Marche e animatore dei presidi regionali – e per questo ci stiamo impegnando per diffondere conoscenza e creare iniziative e programmi di sensibilizzazione e tutela».

Durante la serata i presidi Slow Food sono stati abbinati a 4 cantine marchigiane. La trattoria Carotti è stato la prima tappa del programma “Marche Experience Eccellenze a tavola”. La degustazione è stata guidata da Giovanna Tomassoni, sommelier e docente della Scuola Europea Sommelier, che ha selezionato i vini delle cantine Vini Valmusone, Tenuta Colpaola, Azienda Vitivinicola Casaleta e Terre Cortesi Moncaro. Le Eccellenze a Tavola è il titolo del programma che vuole portare a degustare il vino di qualità dei produttori marchigiani abbinandolo alle tipicità ed eccellenze agroalimentari. Al programma, che è stato realizzato grazie al contributo della Regione Marche, partecipano le cantine: Terre Cortesi Moncaro, Conte Leopardi Dittajuti, Tenuta La Riserva, Azienda Agricola Capinera, Cantina Bastianelli, Cantina Belisario, Cantina Bruscia Biologica, Azienda Vitivinicola Casaleta, Tenuta Colpaola, Azienda Vinicola Landi Luciano, Cantina Mazzola, Moroder, Sgaly, Azienda agricola Ceci Enrico, Colonnara, Conti di Buscareto, Le Terrazze, Sabbionare, Saputi, Tenuta di Tavignano, Tenuta Ortenzi, Terre di San Ginesio, Velenosi, Vini Valmusone. Prossime tappe venerdi 10 settembre 10 al Bio Bar di Pollenza e all’Hemingway di Jesi, poi sarà la volta di venerdi 17 settembre all’Harmony di Sassocorvaro e il 24 Settembre dell’enoteca Raffello di Urbino.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino e cibo di qualità, successo per l'incontro "4 cantine per i Moscioli Selvatici di Portonovo"

AnconaToday è in caricamento