Attualità

Via della Loggia, il CTP insiste: «Bisogna andare in direzione della Ztl»

I rappresentanti del Consiglio territoriale di partecipazione hanno chiesto all’amministrazione una politica orientata al traffico limitato

Si continua a parlare di via della Loggia e si continua a parlare di Ztl. In questo senso, Patrizia Santoncini presidente del Consiglio territoriale di partecipazione ha ribadito a chiare lettere il pensiero comune:

«Noi sottoscritti cittadini, residenti, consiglieri del CTP1, operatori commerciali di via della Loggia chiediamo in via provvisoria la sospensione della completa riapertura di Via della Loggia, mantenendo la completa pedonalizzazione, fino all'installazione dei semafori intelligenti e tutto quanto previsto dalla delibera della Giunta comunale, e in via definitiva che si vada decisamente verso la ZTL che preveda anche la possibilità della pedonalizzazione della via seppur in fasce orarie».

Sullo stato attuale, con il senso unico alternato solo ai grandi mezzi con contestuale senso unico per tutti gli altri veicoli in direzione Duomo: «Tali decisioni sono state prese per rendere più fluido il traffico. Tuttavia le criticità restano e riguardano la sicurezza dei pedoni e le difficoltà degli stessi autoveicoli, l'inquinamento in una zona già compromessa vista la vicinanza del porto. Tutto ciò senza dimenticare l'obiettivo principale: la tutela e la valorizzazione di via della Loggia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via della Loggia, il CTP insiste: «Bisogna andare in direzione della Ztl»
AnconaToday è in caricamento