Attualità

Vaccini, arriva la conferma: «Marche pronte per la terza dose nelle Rsa»

Lo annuncia l'assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini, a margine della seduta consiliare odierna

«La Regione Marche, anche per evitare che alcuni focolai che si sono sviluppati nelle Rsa possano portare a delle conseguenze peggiori, ha avviato il percorso per la somministrazione della terza dose alle persone ospiti nelle Rsa e nelle Residenze protette». Lo annuncia l'assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini, a margine della seduta consiliare odierna.

«Ho saputo che il commissario Figliuolo ha già avviato un atto per autorizzare tutte le altre Regioni- continua Saltamartini-. Noi l'abbiamo anticipato di un giorno». Intanto prosegue la campagna vaccinale nelle Marche dove l'81,2% dei cittadini ha ricevuto la prima dose e, di questi, il 74,41% ha completato l'intero ciclo vaccinale. «Questi risultati sono ancora superiori se teniamo conto del fatto che le persone che hanno contratto il Covid hanno sviluppato autonomamente gli anticorpi- continua Saltamartini-. Tra le persone che sono risultate positive e quelle vaccinate nella nostra regione in media raggiungiamo quasi la quota del 90%. Oggi fortunatamente registriamo un calo dei ricoveri negli ospedali e dei positivi rilevati. In terapia intensiva abbiamo 21 ricoveri e da cinque giorni il numero è stabile: di queste 21 persone due sono vaccinate ma hanno delle comorbidità. È la dimostrazione che i vaccini non danno la garanzia di non contrarre il virus ma proteggono da gravi conseguenze».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, arriva la conferma: «Marche pronte per la terza dose nelle Rsa»

AnconaToday è in caricamento