rotate-mobile
Attualità Jesi

Ugo Coltorti ricorda Italo Giuliani: «Lui sempre presente dove c'era lo sport, ci macherai»

L'assessore jesino lo ricorda come un «Dirigente con la D maiuscola».

La scomparsa di Italo Giuliani ha toccato profondamente l'assessore jesino allo sport Ugo Coltorti che lo ricorda con parole commosse: «Era il 1983 e dentro la palestra Collodi dove mi ero intrufolato, una voce mi gridava: “se vi vede il presidente si arrabbia”. Quella voce, che continua ancora oggi a gridare, era quella di mia moglie allora giovanissima ginnasta (che ero andato a vedere di nascosto perché già innamorato) e il presidente era Italo Giuliani. In maniera diversa da quel lontano 1983 sia mia moglie che Italo sono sempre stati presenti nella mia vita. Italo lo trovavi in ogni palazzetto, in ogni palestra e in ogni campo da calcio ovunque cerano un po’ di ragazzi che facevano sport».

Il 75nne è scomparso ieri notte all'ospedale di Fabriano dopo una lunga malattia. «È stato - prosegue Coltorti - per tantissimi giovani un amico, un confidente, un punto di riferimento costante che li ha aiutati a maturare e ad affrontare la vita con serietà e rigore. Da assessore ho capito che se Jesi è, a livello sportivo, qualcosa di speciale, è perché, oltre ad essere presente una grandissima e inspiegabile predisposizione allo sport, ci sono sempre stati e continueranno ad esserci grandissimi dirigenti che, con passione e dedizione, operano per rendere migliore la vita dei nostri figli. Italo rappresenta lo stereotipo del Dirigente sportivo con la D maiuscola. Grazie Italo, ci mancherai».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ugo Coltorti ricorda Italo Giuliani: «Lui sempre presente dove c'era lo sport, ci macherai»

AnconaToday è in caricamento