Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità Centro storico / Via Enrico Cialdini

Ubriachi dormono, urinano e vomitano nel parco giochi. Residenti infuriati: «Ci sono i bambini, è indecente»

La segnalazione arriva da un papà esasperato

ANCONA - Dormono accanto allo scivolo, urinano, vomitano nel parco giochi di Piazza San Marco. Uno spettacolo a dir poco indecente quello a cui hanno assistito nei giorni scorsi alcuni residenti di via Cialdini, le cui finestre con vista porto affacciano proprio sul parco. La segnalazione arriva da un padre infuriato ed esasperato che, dopo aver contatto forze dell’ordine e autorità, ha deciso di denunciare ad AnconaToday il problema. «Sono avvenuti 2 episodi incresciosi senza che nessuna delle autorità pubbliche si sia fatta carico di risolverlo. Dei ragazzi, in stato visibilmente alterato, nel weekend si mettono a dormire nel tappetino antinfortunistico dei giochi. Ogni tanto si svegliano, fanno pipi a vista, vomitano e si rimettono a dormire - racconta- Io, come altre 15 famiglie, abbiamo finestre che danno sul parco. Ho una figlia di 8 anni che è scioccata dalle scene, a dir poco disgustose, che è costretta a vedere. Un danno per tutti i bambini che non possono accedere ai giochi perché impauriti».

Il punto con l'assessore al Decoro Daniele Berardinelli

Il residente riferisce che il primo episodio è avvenuto la mattina dell’8 luglio, il secondo il 29 luglio. «L’8 luglio sia io che mi moglie abbiamo chiamato il 112, la polizia e i carabinieri che si sono rimpallati la competenza senza intervenire. Il risultato è stato, in assenza di controlli, il ripetersi dei comportamenti osceni- afferma infuriato il residente-. La risposta più incomprensibile è stata quella dei vigili urbani che, contattati alle ore 7:15, hanno risposto di essere occupati con il concerto di Tiziano Ferro e quindi non sarebbero intervenuti. Ci hanno invitato a chiamare il 112. Siamo riusciti a contattare l’assessore Berardinelli il quale si è giustificato dicendo che la polizia locale è in fase di riorganizzazione e che quindi non avrebbe potuto fare nulla. Sicuramente se fosse avvenuto sotto casa sua, sarebbero intervenuti i NOCS! Mi sento impotente nel poter proteggere la mia famiglia, nel far rispettare i diritti di tutti nell'avere un comportamento minimamente decente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi dormono, urinano e vomitano nel parco giochi. Residenti infuriati: «Ci sono i bambini, è indecente»
AnconaToday è in caricamento