Attualità

Turismo, il "Gran Fondo World Tour" sceglie le Marche: appuntamento ad ottobre

L’appuntamento intitolato a Vincenzo Nibali che, oltre ad essere testimonial delle Marche per il settore, sarà tra i partecipanti, è denominato “5mila Marche”

Si terrà ad ottobre nelle Marche l'unica tappa italiana del circuito internazionale 'Gran fondo World tour'. L'appuntamento, intitolato a Vincenzo Nibali che oltre ad essere testimonial delle Marche per il settore sarà tra i partecipanti, è denominato '5mila Marche' ed è fissato a Porto Recanati per il 15, 16 e 17 ottobre 2021. "Attraverso questo evento possiamo rilanciare la nostra regione e promuovere le nostre numerose eccellenze come l'arte, la cultura, l'enogastronomia, l'artigianato, i paesaggi- spiega l'assessore regionale allo Sport, Giorgia Latini-. Si stima un coinvolgimento di circa 10mila persone con un indotto economico di oltre 3 milioni di euro per il territorio. Si tratta di una occasione unica per ripartire sotto i migliori auspici e allungare la stagione turistica. La giunta crede molto nel settore del cicloturismo e per questo stiamo lavorando senza sosta per fare in modo che i percorsi siano sempre più diffusi e capillari". L'iniziativa triennale è nata da una idea di Bikedivision in collaborazione con la Regione Marche, il Comune di Porto Recanati e Marche Outdoor. "Si tratta di un'iniziativa straordinaria che rinnova il magico rapporto tra le Marche e la bicicletta grazie ad una storia di grandi campioni- sostiene l'assessore regionale al Bilancio, Guido Castelli che da appassionato ciclista parteciperà alla competizione-. Le risorse dedicate al cicloturismo sono soldi spesi bene anche nell'ottica di una riscoperta dell'entroterra e dei luoghi del sisma e ancor più dopo il Covid che ci ha ricordato l'importanza di una dimensione del vivere a contatto con la natura".

Per il direttore della Gran fondo Nibali, Andrea Tonti, ex ciclista professionista marchigiano oggi imprenditore turistico e organizzatore di eventi legati al cicloturismo, "dopo tanti anni in giro per il mondo sono fiero di questo grande progetto per la mia terra che resta sempre la più bella". La Gran fondo agonistica è in programma la domenica mattina con due percorsi, il lungo di 120 chilometri ed il medio di circa 80 chilometri. Per il venerdì invece è prevista una randonnée (Granfondo non agonistica) molto impegnativa che alcuni siti internazionali hanno catalogato tra le più dure d'Europa, per il dislivello totale che supera i 5.000 metri.

Si terrà ad ottobre nelle Marche l'unica tappa italiana del circuito internazionale 'Gran fondo World tour'. L'appuntamento, intitolato a Vincenzo Nibali che oltre ad essere testimonial delle Marche per il settore sarà tra i partecipanti, è denominato '5mila Marche' ed è fissato a Porto Recanati per il 15, 16 e 17 ottobre 2021. "Attraverso questo evento possiamo rilanciare la nostra regione e promuovere le nostre numerose eccellenze come l'arte, la cultura, l'enogastronomia, l'artigianato, i paesaggi- spiega l'assessore regionale allo Sport, Giorgia Latini-. Si stima un coinvolgimento di circa 10mila persone con un indotto economico di oltre 3 milioni di euro per il territorio. Si tratta di una occasione unica per ripartire sotto i migliori auspici e allungare la stagione turistica. La giunta crede molto nel settore del cicloturismo e per questo stiamo lavorando senza sosta per fare in modo che i percorsi siano sempre più diffusi e capillari". L'iniziativa triennale è nata da una idea di Bikedivision in collaborazione con la Regione Marche, il Comune di Porto Recanati e Marche Outdoor. "Si tratta di un'iniziativa straordinaria che rinnova il magico rapporto tra le Marche e la bicicletta grazie ad una storia di grandi campioni- sostiene l'assessore regionale al Bilancio, Guido Castelli che da appassionato ciclista parteciperà alla competizione-. Le risorse dedicate al cicloturismo sono soldi spesi bene anche nell'ottica di una riscoperta dell'entroterra e dei luoghi del sisma e ancor più dopo il Covid che ci ha ricordato l'importanza di una dimensione del vivere a contatto con la natura". Per il direttore della Gran fondo Nibali, Andrea Tonti, ex ciclista professionista marchigiano oggi imprenditore turistico e organizzatore di eventi legati al cicloturismo, "dopo tanti anni in giro per il mondo sono fiero di questo grande progetto per la mia terra che resta sempre la più bella". La Gran fondo agonistica è in programma la domenica mattina con due percorsi, il lungo di 120 chilometri ed il medio di circa 80 chilometri. Per il venerdì invece è prevista una randonnée (Granfondo non agonistica) molto impegnativa che alcuni siti internazionali hanno catalogato tra le più dure d'Europa, per il dislivello totale che supera i 5.000 metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, il "Gran Fondo World Tour" sceglie le Marche: appuntamento ad ottobre

AnconaToday è in caricamento