rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Falconara Marittima

Tari, nuove riduzioni per associazioni, famiglie e attività economiche

Azzerata la tassa per le associazioni senza scopo di lucro, nuove opportunità di dimezzamento per le famiglie con l’innalzamento dell’Isee, ulteriori riduzioni dal 20 al 40 per cento per le attività economiche

FALCONARA - Azzerata la tassa per le associazioni senza scopo di lucro, nuove opportunità di dimezzamento per le famiglie con l’innalzamento dell’Isee, ulteriori riduzioni dal 20 al 40 per cento per le attività economiche. Arrivano nuovi sostegni per la tassa sui rifiuti legati all’emergenza sanitaria, in forma di contributi per le utenze domestiche e non domestiche, proporzionali agli importi della stessa Tari. Per le associazioni senza fini di lucro di fatto la tassa viene completamente azzerata per il 2021, mentre sono previsti ‘sconti’ del 40 per cento per tutte le categorie artigiane, del 20 per cento per uffici, esposizioni, autorimesse, magazzini e aree operative scoperte, ecc... Per le utenze domestiche c’è invece la possibilità di presentare domanda per una riduzione del 50 per cento entro il 31 dicembre 2021, nel caso in cui le famiglie non lo avessero già fatto entro il 30 settembre, come previsto dal precedente bando. In tal caso occorre comunque fare riferimento all’Isee, il cui valore di riferimento viene alzato da 12mila a 15mila euro.

Entrambi gli interventi sono stati decisi dalla Giunta nella seduta di giovedì 21 ottobre. Le riduzioni saranno riconosciute sotto forma di contributi, che verranno scorporati dall’importo dovuto per la Tassa rifiuti del 2021 per gli utenti che non abbiano ancora versato il saldo, che scadrà il prossimo 31 dicembre. Per chi invece avesse già pagato l’intero importo, il contributo verrà detratto da quanto dovuto per il 2022. «Questo ulteriore intervento – spiega l’assessore al Bilancio Raimondo Mondaini – si aggiunge alle riduzioni già introdotte nel giugno scorso, di cui hanno beneficiato attività economiche e privati. Era stato infatti previsto il dimezzamento della Tari per le famiglie con Isee fino a 12mila euro, ed erano state introdotte riduzioni del 40 per cento per le attività produttive più penalizzate dall’emergenza sanitaria, ed altre del 20 per cento per le attività stagionali. Il fondo stanziato a giugno per le riduzioni Covid è stato di oltre 600mila euro, di cui 306.300 euro provenienti da risorse assegnate dallo Stato per il 2021 e altri 300mila stanziati dal Comune mediante l’impiego dei residui delle riduzioni concesse l’anno scorso.

Poiché non tutte queste risorse sono state ancora utilizzate –  prosegue Mondaini – si è deciso di introdurre un contributo rivolto ad una platea più ampia di beneficiari, come segnale di attenzione dell’Amministrazione verso il tessuto economico del nostro territorio». Riguardo alle procedure da seguire, gli operatori economici che ricadono tra i beneficiari delle nuove disposizioni possono decidere se procedere regolarmente al pagamento ed ottenere l’accredito sull’annualità 2021, oppure non versare l’ultima rata (che scade il 31 dicembre) ed attendere la comunicazione dell’Ufficio Tributi con il ricalcolo degli importi dovuti. Le famiglie invece possono ottenere il contributo seguendo le istruzioni del bando che verranno pubblicate a breve sul sito comunale.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari, nuove riduzioni per associazioni, famiglie e attività economiche

AnconaToday è in caricamento