rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Talent day Confcommercio, la domanda di occupazione incontra l'offerta

Più di trecento candidati per circa venti imprese. E’ il risultato del Talent Day FIPE Confcommercio Marche Centrali

ANCONA - Più di trecento candidati per circa venti imprese. E’ il risultato del Talent Day FIPE Confcommercio Marche Centrali, una fiera del lavoro che questa mattina è stata organizzata e coordinata dall’Organizzazione offrendo l’opportunità di favorire l’incontro tra la domanda di occupazione e le offerte delle aziende nell’ambito della Ristorazione, della Caffetteria, dell’Intrattenimento e del Turismo. Gli scambi si sono svolti all’interno di una tensostruttura appositamente allestita per l’evento, posta nel parcheggio antistante la Sede Direzionale Confcommercio Marche Centrali situata ad Ancona, che ha raccolto la presenza dei rappresentanti delle imprese marchigiane, dei candidati provenienti da tutta la regione Marche e dei ragazzi degli Istituti Alberghieri di Senigallia, Loreto e Cingoli. 

L’introduzione dell’evento è stata affidata al Direttore Generale Confcommercio Marche e Marche Centrali Massimiliano Polacco che ha introdotto il programma con l’esigenza che ha portato alla nascita del Talent Day: colmare il gap tra la domanda e l’offerta di occupazione. «Vogliamo far conoscere questo mondo con l’obiettivo di far entrare nuove risorse – le sue parole - e con iniziative come queste vogliamo far capire ai giovani quanto è positivo ed importante entrare nel settore turistico che offre una molteplicità di posizioni: questo mondo va conosciuto, approcciato e sviluppato. Tenete conto che manca tra un terzo e un quarto dell’attuale forza lavoro in questo comparto: un buco, che riguarda in particolare la sala, l’accoglienza e la cucina, da colmare». Soddisfatto della giornata anche Giacomo Bramucci, Presidente Confcommercio Marche e Marche Centrali: «Ci sono tanti imprenditori che sono fisicamente qui e poi c’è Confcommercio Marche Centrali che coordina, che crea relazioni e che tesse legami sul territorio. Con le nostre più di 10 mila aziende associate, rappresentiamo migliaia di opportunità per i giovani aspiranti. Dobbiamo raccogliere e vincere la sfida di trovare una giusta comunicazione tra le esigenze delle aziende e la costruzione delle professionalità adeguate». Impegnata nel favorire l’incontro tra domanda e offerta anche la Camera di Commercio delle Marche presente al Talent Day con il Presidente Gino Sabatini: «E’ un appuntamento molto importante in cui ci sono tante aziende che dimostrano di aver bisogno di questi giovani che vogliono lavorare ma che hanno difficoltà nel trovare i canali giusti per arrivare alla meta. Un’esperienza di lavoro in questo settore può essere una parentesi nel curriculum di ognuno ma può anche essere l’occasione per restare in questo mondo». 

Nel primo momento di confronto, la tematica che ha meritato una particolare attenzione è stata quella inerente la certificazione delle competenze, trattata da due rappresentanti del mondo della formazione professionale, il Dirigente Regione Marche settore formazione e orientamento Massimo Rocchi e il rappresentante Fipe Confcommercio dell’area relazioni sindacali, previdenziali e formazione Andrea Chiriatti. L’importanza della tematica ha portato alla presentazione del progetto nazionale Re.Na.IA, condiviso con Unioncamere, inerente la certificazione delle competenze, di cui il noto chef stellato e Presidente Fipe Confcommercio Marche Centrali, Moreno Cedroni, ne rappresenta il capofila a livello nazionale. L’obiettivo del progetto è quello di creare un modello di certificazione delle competenze utilizzabile a livello nazionale per facilitare il riconoscimento del percorso di formazione professionale di ogni studente da parte del mondo del lavoro. Si tratta di uno strumento che facilita la condivisione di modalità formative finalizzate alla certificazione delle competenze nelle esperienze di stage aziendale. Un progetto che prevede l’utilizzo dell’Atlante del Lavoro e che si traduce in un continuo confronto tra gli esperti del mondo del lavoro e della scuola, dietro il coordinamento dei funzionari di Unioncamere che hanno realizzato modelli condivisi per due differenti percorsi, sala bar e cucina.

Nell’ottica di fare sistema, la seconda parte del programma si è caratterizzata da un momento di confronto che ha dato voce a un prestigioso parterre di figure femminili come Federica Polacco Responsabile Area Marketing e Territorio Confcommercio Marche Centrali, Roberta Maestri Dirigente Regione Marche Settore Servizi per l’impiego e Politiche del Lavoro, Annamaria Ciccarelli Vice Presidente EBP del Turismo delle Marche Centrali, Federica Bigazzi Responsabile rapporti con le Istituzioni During Spa e Enrica Perego Recruiting Solutions Manager di Infojobs.La seconda parte dell’evento si è caratterizzato invece dai continui colloqui one to one effettuati dai candidati presenti con le imprese del territorio marchigiano che hanno deciso di partecipare, ognuna con un proprio desk, in cui potersi ritagliare un momento conoscitivo con gli interessati alle loro diverse posizioni lavorative aperte. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talent day Confcommercio, la domanda di occupazione incontra l'offerta

AnconaToday è in caricamento