L'ex caserma è diventata della Regione: pronta a ospitare il nuovo studentato in centro

L'ex caserma è stata ceduta dal Comune alla Regione e diventerà una cittadella universitaria

L'ex caserma Fazio

Sono stati presentati oggi i prossimi interventi della Regione sul Comune di Ancona assieme ad un consuntivo degli investimenti stanziati e dei progetti realizzati dal 2015 ad oggi. Sono 230 mila e 700 gli euro investita dalla Regione dal 2015 ad oggi su progetti relativi alla città di Ancona, in sanità, sport, ambiente urbanistica e territorio, università edilizia scolastica e beni culturali. Un impegno della Regione che prosegue con i tre prossimi interventi presentati in conferenza stampa, che vedranno il finanziamento di un ponte per il passaggio pedonale per raggiungere l'ospedale regionale di Torrette (500 mila euro sul totale di 645 mila), la riqualificazione delle mura della Fortezza San Gallo per 3 milioni di euro, la permuta con il comune della ex Caserma Fazio per i campi da tennis di Pietra con il progetto della realizzazione di una cittadella per studenti universitari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con una permuta la ex Caserma Fazio,situata nel centro storico, passerà dal Comune di Ancona, alla Regione che a sua volta cederà in cambio al Comune il complesso sportivo dei campi da tennis di Pietralacroce. L'obiettivo della transazione trasformare l'ex Caserma in cittadella universitaria. Il responsabile della Segreteria del Presidente, Fabio Sturani: «L’obiettivo è di recuperare l’immobile per destinarlo a struttura residenziale per studenti universitari, andando ad aggiungersi all’immobile già completato, del Buon Pastore. Si otterranno così due effetti: riqualificare un'area abbandonata in pieno centro storico, rivitalizzando tutta la zona del Guasco, e aumentare la ricettività degli alloggi per gli universitari, in sinergia con l’Università, con ERDIS e con ERAP. Chiediamo al MIUR di sbloccare l’utilizzo del finanziamento di fondi pubblici per poter far partire l’ERAP con la progettazione e l’avvio dei lavori e restituire questo immobile inutilizzato al servizio pubblico. Dopo aver completato i lavori e aver inaugurato la struttura dell’ex Convento Buon Pastore, sempre per spazi agli studenti universitari, oggi sono particolarmente soddisfatto per aver portato a casa anche questa operazione a favore della città e degli studenti universitari».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento