rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Cupramontana

Tra le colline di Cupramontana è nata una scuola che forma i contadini del futuro

Si trova a Cupramontana ed ha come obiettivo quello di formare i professionisti del futuro. Non solo in ambito tecnico ma anche umanistico

CUPRAMONTANA - Spore è una scuola di agro-ecologia nascosta tre le (meravigliose) colline di Cupramontana. Inaugurata nel 2023, rappresenta un progetto ambizioso che mette al centro il ruolo moderno dell’agricoltore, chiamato a fronteggiare crisi e cambiamenti climatici, e a tutelare l’ambiente. Ideata da Valeria Bochi e Corrado Dottori, già noti per l'azienda agricola La Distesa, Spore è una scuola che integra diverse competenze umane e professionali, non solo in ambito agricolo ma anche umanistico. "Per affrontare le sfide di questo millennio è necessaria una cultura a 360 gradi", affermano i fondatori.

Dall’azienda agricola La Distesa a Spore – Scuola di Campagna

“Noi non veniamo dal mondo agricolo. Io sono un’antropologa mentre Corrado è un’economista” racconta Valeria Bochi. Da Milano poi decidono nel 2000 di prendere in mano le vigne e le terre del nonno di Dottori, in questa zona delle Marche in provincia di Ancona. “Abbiamo così convertito tutta la produzione di olio e vino in regime biologico, lavoriamo in naturale e facciamo agricoltura rigenerativa” continua. Poi negli anni si è sentito il bisogno di lavorare su qualcosa di altro, visto anche l’attivismo della coppia in campo ecologico, creando le basi per quella che è poi è diventata Spore – Scuola di Campagna. Un progetto che fa formazione non solo in campo tecnico e scientifico, umanistico, filosofico e antropologico.

I docenti di Spore: chi sono e da dove arrivano

“Spore nasce da un gruppo di specialisti in diverse tematiche, che hanno come filo comune l’agricoltura e non solo” spiega Valeria Bochi. Insieme a loro anche tanti docenti e specializzati in ambito agronomico e tecnico alimentare come Giulio Masato, referente in agronomia e laureato all’Università di Padova, con alcuni corsi di specializzazione alle spalle sulla viticoltura biologica e biodinamica e sull’enologia naturale; oppure Raffaele Guzzon, che coordina il laboratorio di microbiologia alimentare della Fondazione Mach.

CONTINUA A LEGGERE QUI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra le colline di Cupramontana è nata una scuola che forma i contadini del futuro

AnconaToday è in caricamento