Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Spese facili, Ciccioli: «Sperpero di denaro con esito largamente prevedibile»

Il capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, all’indomani della sentenza emessa dai giudici del Tribunale di Ancona

ANCONA – “Lunghissimi 13 anni nei quali la politica è stata messa sotto accusa anche nelle Marche per quel vento giustizialista che non ha escluso alcuna Regione italiana da inchieste che, per oltre il 90%, si sono rivelate vuote di contenuti in termini di reati, tanto da finire quasi tutte con assoluzioni piene e con alcune prescrizioni"- queste le dichiarazioni del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, all’indomani della sentenza emessa dai giudici del Tribunale di Ancona.  

"Nel caso che ha riguardato le Marche, ringrazio il collegio giudicante, in particolare la Presidente Ragaglia per come è stata affrontata questa inchiesta, con un equilibrio scevro da sentimenti di anti-politica e giustizialismo. Come è giusto che sia ci si è basati sul diritto, oggettivo, e non poteva che finire come è finita, vale a dire con le assoluzioni di tutti gli imputati. Chi ripagherà, ora, a livello morale tutte le persone coinvolte? Anche dal punto di vista materiale, pensiamo a tutti i soldi spesi in 13 anni, tra pubblico e privato, per istruire un iter giudiziario che è terminato in questo modo. Ora non ne deve rispondere nessuno? Mi auguro che ci si fermi qui e che, finalmente, si riesca ad arrivare a una Riforma della Giustizia in Italia, secondo le linee annunciate dal ministro Nordio e condivise dell’intero Esecutivo Meloni, con la quale si garantiscano da una parte l’azione giudiziaria, ma anche si limiti la temerarietà, per non dire a volte spregiudicatezza, di certa magistrati inquirenti che, al pari di alcuni politici, lo evidenzio da psichiatria, cercano più la propria visibilità, piuttosto che un sano equilibrio tra i poteri dello Stato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese facili, Ciccioli: «Sperpero di denaro con esito largamente prevedibile»
AnconaToday è in caricamento