Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Centro storico / Via Catena

Sosta selvaggia in via Catena, 180 giorni di tempo dalla nomina degli assessori per provvedere alla messa in sicurezza

Un residente ha citato in giudizio il Comune e il Tar lo ha condannato ad intervenire e a conludere il procedimento entro sei mesi

ANCONA- Nemmeno il tempo di insediare la Giunta che già spunta una bega da risolvere per il sindaco Silvetti e i suoi assessori: ovvero la sosta selvaggia tra via Catena e via della Loggia. Via catena è una stradina molto stretta e senza sbocco che, soprattutto nel weekend, diventa ostaggio della auto. Nonostante i cartelli di divieto di fermata e di sosta, le vetture parcheggiano ovunque rendendo difficile e pericoloso il passaggio di auto e pedoni. Un residente, ormai nell’ottobre scorso, aveva chiesto al Comune di intervenire. Il Tar ha condannato il Comune a risolvere il contenzioso con il residente che lo ha citato in giudizio e a mettere in sicurezza via Catena. Il tempo adesso però strige perché dalla nomina degli assessori, il Comune ha solo 180 giorni di tempo per concludere il procedimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta selvaggia in via Catena, 180 giorni di tempo dalla nomina degli assessori per provvedere alla messa in sicurezza
AnconaToday è in caricamento