rotate-mobile
Attualità

Ancona | Al via la Campagna 5x1000 a sostegno delle persone con disabilità

Una modalità di dono ancora poco conosciuta, come afferma la Dott.ssa Livia Accorroni, responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Raccolta Fondi della Cooperativa con sede in via Madre Teresa di Calcutta

ANCONA - Al via la nuova Campagna del Centro Papa Giovanni XXIII, volta alla sensibilizzazione di tutti i contribuenti sulla possibilità di destinare il proprio 5x1000 ad un Ente del Terzo Settore. Una modalità di dono ancora poco conosciuta, come afferma la Dott.ssa Livia Accorroni, responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Raccolta Fondi della Cooperativa con sede in via Madre Teresa di Calcutta.

“Il 5x1000 è uno strumento gratuito che consente ai contribuenti di destinare una quota dell’IRPEF (pari, appunto, al 5x1000 dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) ad uno delle migliaia di Enti che si occupano di attività di interesse sociale, come associazioni di volontariato e di promozione sociale, associazioni sportive, enti di ricerca scientifica e sanitaria, e cooperative sociali come il nostro Centro Papa Giovanni XXIII” afferma la Dott.ssa Accorroni. “Purtroppo, i dati delle rilevazioni nazionali lo confermano, circa un italiano su due non lo utilizza ancora, ovvero non destina il proprio 5x1000 a nessuno, probabilmente per una mancata conoscenza di questa possibilità, o per timore infondato che possa trasformarsi in un ulteriore esborso  durante la propria dichiarazione dei redditi. 
Destinare il 5x1000, inoltre, non inficia la possibilità di destinare anche l’8 x 1000: questi due strumenti di sostegno non si escludono a vicenda! Proprio per questo abbiamo deciso, coadiuvati dal nostro consulente di comunicazione Studio Gennarelli, di inserire un nuovo elemento grafico nella nostra comunicazione: l’invito “NON SPRECARLO…DONALO! “ proprio per spingere quanti più contribuenti a trasformarsi in magnifici donatori e sostenitori di una buona causa. È certamente possibile scegliere di destinare il 5x1000 a Juri, Sonia, Marco, Laura e tutti gli ospiti del Centro Papa Giovanni XXIII: con questa quota ci prendiamo cura delle persone con disabilità, sviluppiamo progetti di autonomia e inclusione sociale, per abbattere le barriere e ridurre le disuguaglianze”.

Il Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona gestisce servizi per la disabilità dal 1997: con due Centri Diurni, due Comunità Residenziali, “Casa Sollievo” e “Fricchiò”, la Ristorazione Solidale a base di inclusione lavorativa, si impegna quotidianamente a promuovere il rispetto, la dignità, il diritto all’autonomia e alla felicità delle persone disabili.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona | Al via la Campagna 5x1000 a sostegno delle persone con disabilità

AnconaToday è in caricamento