A bordo ha solo suite, benvenuta Seven Seas Splendor: Ancona regina dell’extralusso

Alla cerimonia di consegna della nave, il presidente dell'Autorità di sistema portuale Rodolfo Giampieri ha lanciato il progetto Academy in collaborazione con Fincantieri e Università

La consegna della Seven Seas Splendor

ANCONA - Si chiama Seven Seas Splendor, è la seconda nave extralusso realizzata da Fincantieri Ancona per la Regent Seven Seas Cruises. E’ stata consegnata alla compagnia armatrice questa mattina e domani, al comando di Serena Melani (GUARDA IL VIDEO), prenderà il mare per il suo viaggio inaugurale verso Dubrovnik, Civitavecchia, Livorno e Barcellona. Poi assaggerà l’Atlantico e farà rotta per Cadice, Madeira, San Juan di Portorico e Miami. La particolarità? Come le altre quattro navi della flotta Regent, ha a bordo solo suite. 375 per la precisione, tutte con balcone privato, a disposizione di 750 passeggeri. Alla cerimonia di consegna erano presenti i vertici della compagnia, rappresentati dal presidente Jason Montague. C’erano anche il Direttore Generale della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri, Luigi Matarazzo e il direttore del cantiere anconetano Giovanni Stecconi. Ad assistere alla cerimonia anche il presidente dell’autorità di sistema portuale del mare adriatico centrale, Rodolfo Giampieri e le deputate M5S Patrizia Terzoni e Mirella Emiliozzi. Dopo gli interventi al teatro sul ponte numero 4, si sono esibiti gli artisti della compagnia prima del pranzo tra le autorità. 

Seven Seas Splendor, un giro a bordo

Il cantiere di Ancona tra presente e futuro

Oltre alla nuova unità, a tenere banco è stato il futuro della Fincantieri. Futuro che, in città, è legato a doppio filo al progetto di ampliamento del bacino. Su questo Matarazzo non ha usato mezzi termini: «Ad Ancona il portafoglio ordini è saturo fino al 2023, abbiamo una serie di opzioni su cui stiamo a lavorando e nei prossimi mesi daremo maggiore continuità ad Ancona- ha detto il direttore generale- la limitazione del cantiere anconetano è la taglia, quella che viene consegnata oggi è una nave da 55.000 tonnellate di stazza lorda e qui possiamo arrivare a navi da 58.000. Questo significa che bisogna ingrandire il bacino che attualmente è lungo 240 metri e con questa nave è al limite. Abbiamo presentato il progetto per l’estensione verso terra, ne stiamo discutendo con tutti i vari enti ma chiedo la collaborazione di tutti altrimenti sono solo chiacchiere. La verità è che qui il lavoro c’è e bisogna tirarsi le maniche». L'ampliamento consentirebbe a FIncantieri di costruire navi fino a 100.000 tonnellate e, dalla progettazione esecutiva, i tempi stimati per il completamento sono di un paio di anni. L’investimento è pari a 80milioni di euro, 40 già stanziati da Fincantieri e altrettanti si aspettano dallo Stato. Il 12 febbraio Valeria Mancinelli sarà a Roma per incontrare il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli: «Confido che si sblocchi qualcosa e che tutti abbiano capito cosa significa avere un bacino più grande- ha concluso Matarazzo- stiamo anche assumendo nuovo personale, qui ad Ancona abbiamo assunto 35 persone e ne prenderemo altrettante nel 2020. Questo è un altro segnale importante». 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto Academy

Assunzioni e formazione, con Rodolfo Giamperi che lancia il progetto Academy. «Ne stiamo parlando con l’Università e la stessa Fincantieri- ha spiegato il presidente dell’autorità di sistema portuale- la formazione sarà orientata non solo ai top manager, ma a tutta la filiera intermedia delle maestranze. La partita dell’occupazione la giochiamo su quel livello se aumentano i dipendenti la copertura deve essere fatta anche da gente proveniente dal territorio che però va formata. Questa è la scommessa, con la quale ci giochiamo anche la faccia». 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento