rotate-mobile
Attualità

Le sette rivoluzioni che hanno fatto l’arte: Flavio Caroli alla Mole

Storia e cultura alla sala box della Mole Vanvitelliana di Ancona. Con la promozione dell’Associazione la Stanza dell’arte e dal Centro Studi Milano ‘900 oltre che il patrocinio del Comune di Ancona, è stato presentato “I sette pilastri dell’arte di oggi"

Storia e cultura alla sala box della Mole Vanvitelliana di Ancona. Con la promozione dell’Associazione la Stanza dell’arte e dal Centro Studi Milano ‘900 oltre che il patrocinio del Comune di Ancona, è stato presentato “I sette pilastri dell’arte di oggi: da Pollock alle Bufere del nuovo Millennio”. E’ l’ultimo libro di Flavio Caroli, uno tra i più noti e stimati critici e storici dell’arte italiani  
Caroli ha raccontato le sette rivoluzioni che hanno segnato l'arte del secondo dopoguerra. «Del mio tempo mi interessa tutto. E se poi si tratta di arte, di creatività e di bellezza, semplicemente mi perdo», Ha spiegato l’autore 

L’avventura non può che cominciare con l’Action Painting e le tele di Jackson Pollock – accanto a lui, il francese Jean Fautrier, fondatore dell’Informale al di qua dell’Atlantico –, per proseguire con la Pop Art in un «mondo che sfugge in ogni modo dai confini dell’arte visiva tradizionale». Mentre poi fotografia e pittura figurativa, due linguaggi in contrasto tra loro da più di un secolo e mezzo, s’impongono attraverso gli scatti di Irving Penn e di Ugo Mulas, e i quadri di Francis Bacon e Lucian Freud: tutto è già pronto per le rivoluzioni successive. 

L’Arte Ambientale, il Minimalismo, l’Arte Concettuale, l’Arte Povera, la Body Art, l’autolesionismo nella Londra negli anni Settanta, la pioniera Marina Abramovi?, l’Arte Astratta, Anish Kapoor, «ponte mirabile fra arte d’Oriente e arte d’Occidente», fino agli «antimanieristici» anni Ottanta – che sempre, nei diversi secoli, più che chiudere il proprio tempo anticipano il secolo che sta per cominciare –, con protagonisti, tra gli altri, Jean-Michel Basquiat e Keith Haring. Caroli racconta la formazione e l’evoluzione di questi fondamentali snodi artistici, ne segnala le derivazioni, le eredità maturate e le proiezioni nel futuro. Tra ricordi personali, aneddoti e interpretazioni poetiche, accompagnati dalle immagini dei capolavori degli ultimi settant’anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le sette rivoluzioni che hanno fatto l’arte: Flavio Caroli alla Mole

AnconaToday è in caricamento