rotate-mobile
Attualità

Con esperienza e ascolto contribuì a fondare il Museo Omero: ricordo di Sergio Rigotti

Nel trigesimo della scomparsa (8 marzo 2023) di Sergio Rigotti il Museo Omero vuole ricordare una figura che ha avuto un ruolo essenziale nella nascita e nello sviluppo della struttura

ANCONA - Nel trigesimo della scomparsa (8 marzo 2023) di Sergio Rigotti il Museo Omero vuole ricordare una figura che ha avuto un ruolo essenziale nella nascita e nello sviluppo della struttura. Nel lontano 1986, quando era preside dell'Istituto d'Arte "Edgardo Mannucci", Rigotti fu tra i primissimi a prestare orecchio alla fantasia un pò folle e un pò visionaria di chi proponeva la creazione di un museo tattile che non esisteva in nessuna parte del mondo. «Senza i suoi consigli e la sua esperienza di uomo di scuola e di museologo non sappiamo se il Museo Omero avrebbe mai visto la luce, e forse oggi sarebbe diverso da ciò che è. Il suo aiuto è stato importante nei primi passi della progettazione e nella ricerca di un'organizzazione adeguata. Dopo l'inaugurazione nel 1993 Rigotti è stato fondamentale nello strutturare un'attività sempre più ricca e varia. Da quando il Museo ha cominciato a funzionare come museo statale (2002) il professor Rigotti lo ha illuminato fino al termine dei suoi giorni con i suoi consigli e le sue iniziative in qualità di rappresentante della Provincia di Ancona in seno al Comitato Consultivo previsto dalla legge istitutiva» si legge in una nota del museo. «Il Museo Omero dice grazie per la competenza e la passione che il professor Rigotti ha impegnato per la realizzazione e lo sviluppo di un'idea che, anche grazie a lui, si è rivelata vincente e che all'inizio trovava ben pochi sostenitori» continua la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con esperienza e ascolto contribuì a fondare il Museo Omero: ricordo di Sergio Rigotti

AnconaToday è in caricamento