rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Osimo

Cultura della legalità, Carabinieri nelle scuole e studenti in una stazione: coinvolti oltre 1.500 ragazzi

Complessivamente hanno partecipato agli incontri ben 1.510 ragazzi. L’attività, disposta dal Comando Generale dell’Arma, è volta a far conoscere meglio l’Arma dei Carabinieri e a sensibilizzare i giovani in età scolare

OSIMO - Con l’approssimarsi della fine dell’anno scolastico, è tempo di consuntivi anche per quanto riguarda il contributo fornito dall’Arma dei Carabinieri alla formazione della cultura della legalità.

Per quanto riguarda la Compagnia di Osimo, dall’inizio dell’anno scolastico, sono state 17 le scuole coinvolte nell’iniziativa: 16 istituti d’istruzione secondaria (12 di primo grado e 4 di secondo grado) e uno d’istruzione primaria. Complessivamente hanno partecipato agli incontri ben 1.510 ragazzi. L’attività, disposta dal Comando Generale dell’Arma, è volta a far conoscere meglio l’Arma dei Carabinieri e a sensibilizzare i giovani in età scolare su temi come l’uso consapevole dei social network, il bullismo e il cyberbullismo, l’abuso di bevande alcooliche e uso di sostanze stupefacenti, l’educazione stradale e ambientale, e, più in generale il tema del rispetto delle regole.

Gli incontri, diversificati in base all’età degli alunni, hanno visto impegnato il Comandante della Compagnia, i Comandanti delle 8 Stazioni dipendenti e dell’Aliquota Radiomobile e hanno suscitato il vivo interesse degli studenti. In un caso, con il coinvolgimento del Comandante del Nucleo Carabinieri Forestale Parco del Conero, con sede a Sirolo, è stato dedicato un momento importante al concreto impegno profuso dall’Arma nella protezione della natura. A marzo, poi, gli alunni della classe 3D della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto “Soprani” di Castelfidardo hanno visitato la locale Stazione, dove, accolti dal Comandante, hanno potuto conoscere più da vicino la quotidianità di un Carabiniere. A destare la loro attenzione soprattutto gli automezzi, prima tra tutte l’Alfa Romeo “Giulia” in dotazione all’Aliquota Radiomobile. L’attività si è conclusa con la soddisfazione di tutti i militari impiegati negli stimolanti incontri con i ragazzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura della legalità, Carabinieri nelle scuole e studenti in una stazione: coinvolti oltre 1.500 ragazzi

AnconaToday è in caricamento