Attualità

Manifestazione per "salvare la sanità marchigiana": «Così è condannata all'inefficacia»

Il Coordinamento Marchigiano dei Movimenti per l’Acqua Bene Comune appoggia la manifestazione indetta dai sindacati

ANCONA - «In questi anni abbiamo assistito ad un progressivo indebolimento della sanità pubblica. Al sistematico definanziamento del sistema, al disinvestimento sul personale, al prevalere della logica  prestazionale e non di quella della presa in carico (nel senso di prendersi cura delle problematiche globali,  sanitarie e sociali, dei singoli e delle comunità), ha fatto da contraltare una crescente privatizzazione, un  affidamento crescente di attività al mercato, convenzionato e non convenzionato, una aggressività continua  del capitale finanziario». Lo scrive il Il Coordinamento Marchigiano dei Movimenti per l’Acqua Bene Comune. 

«Gli esiti sono sotto gli occhi di tutti, aumentano sistematicamente i costi a carico dei cittadini e  contemporaneamente le persone che rinviano o rinunciano alle cure; nella sostanza il Servizio Sanitario sta  perdendo i suoi caratteri originari: pubblico, solidale, universalistico. Le inefficienze del sistema, i ritardi (vedi liste di attesa), l’assenza di risposte, il percorso a ostacoli cui sono  sottoposti i cittadini per accedere ai servizi e alle prestazioni, spingono, nei fatti obbligano, le persone a  rivolgersi al privato, al privato-privato. Chi può, chi non può non si cura. Parafrasando uno slogan del Movimento per l’Acqua e ridare senso al Servizio Sanitario dovremmo dire  “Fuori i Profitti dalla Sanità”. Il Coordinamento condivide il giudizio negativo di CGIL, CISL e UIL sulla gestione della sanità da parte della  Giunta Regionale e sulla proposta di Piano Socio Sanitario Regionale approvato dalla Giunta stessa. Un piano senz’anima, indeterminato nei tempi, nei modi, nella definizione degli obiettivi. Un Piano ed una gestione che scontano l’assenza di un confronto reale con le forze sociali, con le Istituzioni  e le comunità locali, con le realtà associative... quindi condannate all’inefficacia. Una grave carenza di  confronto e coinvolgimento che renderà peraltro impraticabile qualsiasi vera politica di prevenzione  ambientale e sanitaria».  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione per "salvare la sanità marchigiana": «Così è condannata all'inefficacia»
AnconaToday è in caricamento