rotate-mobile
Attualità Sirolo

San Michele tra le “40 best beaches” d’Europa: «Che orgoglio, prevediamo un altro record di turisti»

Il sindaco Filippo Moschella ha commentato con gioia la classifica stilata dal The Guardian sulle spiagge europee più belle

SIROLO- San Michele tra le quaranta spiagge più belle d’Europa. A dirlo è il “The Guardian”, uno dei principali quotidiani inglesi, attraverso una classifica stilata da giornalisti esperti nel settore. La spiaggia sirolese, insieme ad altre quattro mete italiane (Vendicari, Sperlonga, Chia e Punta della Suina), ha trovato posto nell’ambita classifica grazie ai “sentieri sotto gli alberi attraverso cui si raggiunge la spiaggia dove boschi e scogliere sovrastano i ciottoli bianchi che scendono verso un’acqua turchese”.

A testimoniare l’orgoglio di tutto il popolo sirolese è stato il sindaco Filippo Moschella: «In questo momento provo grandissimo orgoglio, siamo felicissimi perché in questo modo viene premiato l’impegno del Comune e di tutta la cittadinanza verso la tutela ambientale e il rispetto del territorio. Quest’anno avremo la ventinovesima “Bandiera blu” consecutiva, abbiamo conseguito la “Spiga verde” nel 2021 per la tutela territoriale e la “Bandiera verde” dal 2016 che certifica la presenza di spiagge attrezzate per i bambini. Nell’elenco dei riconoscimenti già ottenuti dobbiamo menzionare anche l’Iso 14001 (sistemi ambientali) del 2017 e quello della Lonely Planet nel 2019 che ha addirittura inserito le Due Sorelle in copertina. A Sirolo c’è tantissimo da vedere e da vivere, compreso l’Archeodromo del Conero che resta l’unica ricostruzione visitabile di un insediamento piceno».

Tanti riconoscimenti e un’estate che si preannuncia ancora dominata dal turismo e dalle presenze: «Superare il record di presenze dell’anno scorso, che è stato il più importante di tutti i tempi, sarà dura ma ci proveremo. Le dimensioni di Sirolo, ma anche di Numana visto l’aiuto che ci fornisce, le conosciamo e non sarà semplice. Lo scorso anno abbiamo avuto 50.824 arrivi che hanno dormito in media quattro notti facendo schizzare a 223.057 le presenze. A Sirolo vogliamo potenziare un turismo per tutto l’anno e stiamo già perseguendo quest’obiettivo. Siamo inoltre impegnati per risolvere i problemi derivanti dall’erosione che stanno danneggiando alcuni operatori di casa nostra. Avremo una serie di incontri con la Regione Marche a cui consegneremo un corposo dossier e intanto abbiamo già programmato attività nell’immediato e nel tempo per intervenire in modo diretto sulla questione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Michele tra le “40 best beaches” d’Europa: «Che orgoglio, prevediamo un altro record di turisti»

AnconaToday è in caricamento