rotate-mobile
Attualità Sirolo

Erosione San Michele, l’ordinanza per l’aumento ombrelloni non basta: «Situazione ancora grave»

L’allarme arriva dagli addetti ai lavori che lamentano una situazione difficile a causa dell’erosione e delle mareggiate

SIROLO- Una recente ordinanza del Comune di Sirolo ha concesso alla spiaggia di San Michele, messa a dura prova dall’erosione e dalle mareggiate, altro spazio per permettere di utilizzare un maggior numero di ombrelloni.

Un’azione sicuramente positiva che, tuttavia, non risolve un problema che da tempo affligge uno dei posti più entusiasmanti della Riviera del Conero e delle Marche più in generale. Luca Paolillo, presidente dei bagnini di Sirolo e Numana, ha fatto il punto della situazione sul tema ribadendo che la strada verso la normalità può definirsi ancora lunga e tortuosa:

«Un passo verso la normalità a San Michele? Diciamo a piccole dosi. E’ ancora difficile, il sindaco Nicola Moschella sta dando una grande mano ma serve lo stesso tipo di impegno da parte di tutte le istituzioni perché la situazione è grave. La Regione Marche deve studiare qualcosa perché si sta mettendo in difficoltà uno dei posti più famosi per il turismo di fuori regione. Il vecchio ripascimento si è dimostrato non idoneo ed oggi sia Sirolo che Numana sono messe a dura prova dall’erosione. L’unica nota lieta è rappresentata dal turismo. Tanta gente negli stabilimenti, tanta gente in giro per le vie, dobbiamo cercare di non disperdere questo capitale».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erosione San Michele, l’ordinanza per l’aumento ombrelloni non basta: «Situazione ancora grave»

AnconaToday è in caricamento