rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

La nuova San Ciriaco si svela: restyling e novità per la cattedrale

Sarà benedetta nel corso delle celebrazioni per la Domenica delle Palme. I lavori sono stati di 350mila euro

ANCONA- Una “nuova” Cattedrale di San Ciriaco, pur mantenendo la sua austerità che l’ha sempre contraddistinta nel tempo. Ancona riabbraccia il suo simbolo dopo il termine dei lavori sia nella parte interna che in quella esterna.

Lavori che hanno riguardato la zona dietro l’abside dell’altare maggiore (infiltrazioni d’acqua nelle pareti e nel tetto), l’abside dell’altare della Madonna Regina di tutti i Santi, la Cripta delle Lacrime e le parti adiacenti alla cappella del Crocefisso che contiene le spoglie del Santo patrono Ciriaco. La novità maggiore riguarda uno spazio storico e devozionale che sarà adibito ad accogliere un frammento del sasso che colpì il gomito del primo martire della chiesa cristiana, Santo Stefano, durante la lapidazione avvenuta a Gerusalemme nel 34 d.C. Confermata l’illuminazione a Led con l’arretramento della zona dell’altare e l’utilizzo di quello storico del 1700 come “maggiore”.

Il tutto verrà battezzato domenica prossima (10 aprile) nel corso delle celebrazioni per la Domenica delle Palme. La cerimonia, che inizierà alle 10.15, sarà preceduta dalla benedizione di Monsignor Angelo Spina. L’importo totale dei lavori è di 350mila euro, il 70% dei quali è stato conferito dalla Conferenza Episcopale Italiana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova San Ciriaco si svela: restyling e novità per la cattedrale

AnconaToday è in caricamento