Attualità

RSA, in alcune strutture concessa una sola visita a settimana: la rabbia dei parenti

Parenti sul piede di guerra per il fatto che svariate casa di riposo per anziani concedano una sola visita a settimana. Le motivazioni risiedono nella tutela sanitaria in tempi di pandemia

Visite ai parenti una sola volta alla settimana. E’ quanto accade in diverse RSA in Italia e anche dell’anconetano. La decisione presa dai direttori delle case di riposo arriva con la motivazione di voler tutelare gli ospiti a livello sanitario, soprattutto in tempi di Covid. Non sono mancate, a tal proposito, le proteste degli stessi parenti che hanno rimarcato l’importanza di una visita costante soprattutto dal punto di vista emotivo. Il dibattito si è acceso soprattutto sui social e ha evidenziato diverse posizioni:

«Pur essendo un sanitario e avendo lavorato con i Covid, se ci sono delle regole come devo farle rispettare in ospedale devo rispettarle fuori – scrive Alessia - Quindi, se la casa di riposo che ho scelto per i miei cari (perché non avevo modo-tempo-mezzi per prendermene cura) detta delle regole io mi devo attenere a quelle. Non voglio rispettarle? Sono liberissima di portarmi a casa il familiare anziché pagare la casa di riposo». Sulla stessa linea Fatima: «Mi sembra ridicolo che tra poco potremmo andare a cinema e teatri ma i vecchietti devono stare in solitudine anche perché come si sa il lato psicologico per un anziano è fondamentale».

Il pensiero di Stefania, intervenuta nella discussione, è più morbido e vicino alle disposizioni: «Per esperienza dico che è frustrante e doloroso, ma dobbiamo rispettare le regole. Dipendiamo dalla struttura. Dove è ospite mio zio, malgrado li abbiano vaccinati, ci sono casi positivi. È veramente brutto per noi e per loro ma prendiamolo come sacrificio per proteggerli il più possibile». C’è poi chi, come Antonella, esprime un pensiero più profondo sulla realtà molto particolare delle RSA: «Dico a quelli che a parlare non è fatica, le mamme o i papà non si vorrebbero mai mettere in una struttura come un mobile vecchio, ma quando non si riesce più a gestirli per tantissime patologie, purtroppo devi trovare una soluzione. Ho lavorato in una casa di riposo e so cosa vuol dire, non pensate che uno se ne voglia sbarazzare. Non avrei mai pensato di viverla anche io questa cosa, ma è stato così e mia mamma mi ha lasciato cinque mesi fa, non per Covid, ma per altre patologie, Nessuno è contento di non poterlo accudire a casa, sappiatelo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RSA, in alcune strutture concessa una sola visita a settimana: la rabbia dei parenti

AnconaToday è in caricamento