Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

La riviera del Conero verso la sostenibilità, il punto sulle iniziative in un convegno

Dal "plastic free" ai nuovi trend di mercato, dalla legislazione regionale ed europea alle best practice dei Comuni virtuosi da cui prendere esempio

Foto di repertorio

Dal "plastic free" ai nuovi trend di mercato, dalla legislazione regionale ed europea alle best practice dei Comuni virtuosi da cui prendere esempio. Domani, lunedì 27 gennaio a partire dalle 9.30, gli operatori del turismo della Riviera del Conero (dall'hotellerie, alla ristorazione fino ai balneari) potranno prendere parte a un interessante convegno gratuito, organizzato dall'Associazione Riviera del Conero in collaborazione con Confcommercio Marche Centrali, dal titolo "Verso la sostenibilità". L'evento si terrà nella sede di Confcommercio Marche Centrali (Ancona - Via Totti 12).

Il programma

Il programma della mattinata prevede tre interventi da parte di autorevoli relatori e l’incontro con alcune delle più importanti aziende produttrici di materiali compostabili, riciclabili, biodegrabili e di servizi e tecnologie per una gestione meno impattante. Emanuele Troli di Blue Marine service, consulente noto per aver collaborato al progetto delle cassette di polistirolo compostabile per il mercato ittico, premiato a Monte Carlo nell’iniziativa BE MED (Bejond Plastic in the Mediterranean), tratterà una sintesi di aspetti normativi e legali. Giuseppe Sarua porterà esempi di comuni virtuosi in Italia, nel Sud della Francia e altre località europee in cui intere regioni turistiche collaborano su questi temi. Nicola Delvecchio, formatore e consulente in marketing strategico e operativo (collabora con Teamwork-Rimini dal 2011) parlerà del profilo dell’ospite eco sensibile: cosa cerca e come onquistarlo; nuovi modelli di business e concept basati sull’ecosostenibilità; idee di servizio, marketing e comunicazione online e offline. «I sindaci sono sempre più attenti all’ambiente e si stanno impegnando per accelerare l’adeguamento ad una vera sostenibilità ambientale elevata, compito non facile - sottolinea il presidente dell'Associazione Riviera del Conero Carlo Neumann- l’unione Europea e il Governo Italiano hanno fatto normative a riguardo, ma per essere notati in un mercato globale così vasto oltre ad adeguarsi serve essere un passo avanti. In un mercato del turismo altamente competitivo servono nuovi investimenti, passione, molta fiducia e competenze mentre nel mondo i viaggiatori sono sempre più attenti alla sostenibilità. Questa nuova filosofia che riduce l’inquinamento nei mari e nelle spiagge ma anche nella raccolta differenziata dei centri cittadini, può portare nel tempo anche risparmi sulla gestione complessiva delle attività».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riviera del Conero verso la sostenibilità, il punto sulle iniziative in un convegno

AnconaToday è in caricamento