rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Attualità

Il “Ritrattista di nudi” è realtà: l’archeologo-scrittore Carmenati lancia il suo romanzo

Il giovane archeologo anconetano Riccardo Carmenati ha presentato il suo libro in vendita in questi giorni in crowdfunding su “Bookabook”

Un romanzo che racconta origini e interiorità. Un romanzo che racconta una storia scritta sull’asse Ancona-Siviglia in un miscuglio tra Italia e Spagna di emozioni e sensazioni destinate a catturare tutti. Il “Ritrattista di nudi”, l’opera del giovane anconetano classe ’90 Riccardo Carmenati archeologo nella vita ma scrittore per passione, è già in crowdfunding su Bookabook (https://bookabook.it/libri/il-ritrattista-di-nudi/) e mira al raggiungimento dei preordini necessari per la pubblicazione. Un obiettivo che, vista la bellezza e la profondità del libro, risulta oggettivamente alla portata a cinquanta giorni dalla scadenza.

«Questo libro ha una storia molto particolare. Nasce a cavallo tra 2012 e 2013 poi resta fermo per un po’. Il motivo è che, dopo averlo fatto leggere a parenti ed amici, per impegni contingenti ho deciso un attimo di congelarlo. Solo pochi mesi fa decisi, dopo aver letto una frase del mio romanzo (“L’essere umano nasce nudo…”) di inviarlo a bookabook, nota casa editrice in crowdfunding. A novembre, qualche giorno prima che nascesse mia figlia, mi hanno risposto e potete immaginarvi la gioia».

 Libro Riccardo Carmenati-3

Adesso l’obiettivo è quello dei preordini necessari alla pubblicazione: «Spero che la gente mi dia fiducia perché il libro merita. E’ stato scritto tra Ancona, la mia città, e Siviglia, raccontando anche le due città. La trama è avvincente, un ragazzo spagnolo arriva nella nostra città e incontra una contessa che lo ospita decidendo dopo un po’ di lasciargli tutto. Scoprendo la storia della contessa verrà fuori che non sarà tutto suo. Il romanzo si snoderà nelle lettere che il giovane invierà alla sua compagna raccontando di donne che si fanno ritrarre nude ma, in sostanza, si metteranno a nudo raccontando di loro stesse. L’auspicio è quello di far vivere il romanzo, la storia a chi mi dovrà sostenere per la pubblicazione». Sulla passione per la scrittura emerge un aneddoto interessante: «Ho iniziato per gioco, attualmente nel campo dell’archeologia sono proiettato su un progetto a Macerata legato ad una villa romana dalle parti di Fiastra. I riscontri ricevuti sui miei scritti sono stati positivi, la fiamma ha iniziato ad ardere e pian piano ha finito con il coinvolgermi del tutto. Ho tante idee, sarebbe bello portarle avanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il “Ritrattista di nudi” è realtà: l’archeologo-scrittore Carmenati lancia il suo romanzo

AnconaToday è in caricamento