rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Rincari materie prime, gli operatori tuonano: «Ci costringono ad alzare i prezzi»

L’aumento dei costi rischia di portare all’innalzamento dei prezzi. Ne abbiamo parlato con alcuni esercenti

ANCONA- Rincari, aumenti delle materie prime, bollette luce e gas che schizzano alle stelle. Tutti fattori che rischiano, nel giro di poco, di provocare un incontrollato innalzamento dei prezzi che può portare ad un nuovo rallentamento in ambito economico dopo due anni di grande difficoltà per via della pandemia. Ne abbiamo parlato con alcuni esercenti che hanno raccontato fedelmente quanto stanno vivendo in questi giorni:

«Stiamo vivendo un altro periodo, l’ennesimo, di grande difficoltà – ha spiegato Michele Angelo Zannini del Caffè Giuliani – I costi sono aumentati. L’olio è aumentato, la farina è aumentata, il pesce è addirittura in sciopero. Come pensiamo di andare avanti senza problemi? Inevitabilmente se le cose continueranno così dovremo alzare i prezzi». Sulla stessa linea d’onda anche Domenico Petitti del Bugigattolo: «Ci troviamo a far fronte a rincari praticamente ovunque. Per adesso non abbiamo aumentato i prezzi, aspettiamo un attimo visto che la situazione è critica per tutti e cerchiamo di tenere botta, ma non possiamo andare avanti tanto a lungo. Per non parlare delle bollette che sono in arrivo».

E proprio sulle bollette Silvano Pacetti del Pacios Pub fornisce un’interessante disamina: «Al di là delle materie prima i rincari energetici sono incredibili. Praticamente sono raddoppiati costringendoci ad un contesto di grande difficoltà. Una cosa voglio dirla, i campanelli d’allarme esistevano già da un po’ di tempo e solo adesso ce ne stiamo rendendo conto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rincari materie prime, gli operatori tuonano: «Ci costringono ad alzare i prezzi»

AnconaToday è in caricamento