rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Rincari, piscine in ginocchio: «Il problema è esploso. Inverno? Difficile programmare»

Igor Pace di Cogepi ha analizzato il delicato momento specificando le difficoltà in cui versano i gestori delle strutture

ANCONA- Una situazione non più rinviabile, neanche se ci si trova in piena campagna elettorale. Può essere sintetizzato così il pensiero di Igor Pace di Cogepi, società che gestisce le piscine del Passetto, Ponterosso e Vallemiano, in riferimento ai rincari che stanno mettendo in ginocchio – tra le varie attività – anche l’impiantistica sportiva:

«La situazione è sicuramente molto preoccupante. I rincari, il caro energia in particolare, lo stiamo soffrendo in maniera importante. Le prime grida d’allarme risalgono a marzo 2021 ma adesso il contesto è letteralmente scoppiato non risparmiando nessuna attività commerciale né tantomeno l’impiantistica sportiva. Da parte nostra ringraziamo il Comune di Ancona perché cerca di tutelarci in modo impeccabile ma programmare la stagione invernale diventa veramente difficile».

La situazione non cambia in altre zone, in particolare se rapportata agli aumenti spropositati che ci sono stati: «I pensieri sono simili, soprattutto per chi come noi non ha beneficiato dei ristori previsti dal Governo riservati alle Asd. Chi non li ha percepiti è in difficoltà e non bastano le misure che si stanno mettendo in campo. Gli incontri tra le parti sono continui, la situazione non è più rimandabili. Le tariffe sono esplose in modo surreale. Il metano è passato da 0.20 centesimi e 3 euro, l’energia elettrica da 0.05 centesimi a 0.50. Serve la giusta attenzione, considerata anche l’attività sportiva dei ragazzi. Capisco che siamo in clima elettorale ma questa problematica va affrontata in modo deciso».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rincari, piscine in ginocchio: «Il problema è esploso. Inverno? Difficile programmare»

AnconaToday è in caricamento