rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

“Return to play”, tutto ciò che gli atleti devono sapere per riprendere post-Covid

Il Ministero della Salute ha dato l’ok al nuovo protocollo che riduce i tempi per rifare la visita medica dopo aver contratto il virus

Il nuovo protocollo “Return to play”, per la ripresa dell’attività degli atleti non professionisti post-Covid, è finalmente realtà. Un insieme di regole semplificato, e con tempi decisamente minori rispetto a quelli pubblicati in passato, che consentiranno ad un gran numero di atleti in tutta Italia di tornare a giocare.

La circolare completa, disponibile sul sito del FMSI (Federazione Medici Sportivi Italiani), risponde alle richieste di tutti gli sport nazionali non professionistici che vedevano le lungaggini burocratiche come un impedimento alla regolare stagione in aggiunta a tutte le difficoltà legate alla pandemia: «La commissione ha apprezzato il lavoro della Fmsi - ha detto il presidente Fmsi, Maurizio Casasco all’Ansa - Ringrazio il ministro Speranza, il capo di gabinetto Coccoluto e il capo divisione Galeone che hanno sostenuto il nostro lavoro». La scorsa settimana c’era già stato il lasciapassare del Cts.

In sostanza, parlando puramente di esami, prevede una significativa riduzione degli accertamenti sanitari necessari per il ritorno in sicurezza all'attività sportiva degli atleti agonisti non professionisti. Ci sarà quindi anche una notevolissima diminuzione del carico di esami sul Servizio Sanitario Nazionale e ad una conseguente forte riduzione dei costi per gli utenti. Per gli atleti asintomatici o paucisintomatici, è necessario solamente un ecg di base ed un test da sforzo, protocollo uguale a quanto effettuato durante la visita medica di idoneità agonistica, e non è più necessario eseguire la spirometria e l'Ecocardiogramma Color Doppler. Per gli atleti d'interesse nazionale o internazionale asintomatici o paucisintomatici, è necessario eseguire un solo test ergometrico massimale ed un Ecocardiogramma Color Doppler, e non è più necessario eseguire la spirometria, l'ECG Holter e altri esami che erano previsti finora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Return to play”, tutto ciò che gli atleti devono sapere per riprendere post-Covid

AnconaToday è in caricamento