Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Borgo Rodi vince "La Sfida dei Quartieri". Oggi l'appuntamento con la Regata del Conero: presenti 150 barche

L'imbarcazione Mia di Alessandro Pigliapoco Nicosia, portacolori del raggruppamento di quartieri Borgo Rodi-Capodimonte-Montirozzo-Monte Marino-Santo Stefano, vince la seconda edizione del Trofeo Ancona in Vela - La Sfida dei Quartieri. Oggi inizia la Regata del Conero

ANCONA – Si è disputata ieri mattina, su un percorso a bastone di circa 6 miglia tra il Passetto e Pietralacroce, la seconda edizione del Trofeo Ancona In Vela - La Sfida dei Quartieri. Due le regate completate, inizialmente in condizioni di brezza leggera, poi in progressivo aumento nel corso della mattinata. Ad aggiudicarsi l'edizione 2023 del Trofeo Ancona in Vela è il  raggruppamento di quartieri Borgo Rodi-Capodimonte-Santo Stefano-Montirozzo-Monte Marino, rappresentato dall'imbarcazione Mia di Alessandro Pigliapoco Nicosia. Nonostante Mia non fosse una delle imbarcazioni più grandi, in termini di lunghezza fuori tutto, presenti sul campo di regata, l'equipaggio ha saputo leggere bene le condizioni di brezza medio-leggera ed imporsi al vertice della classifica generale.

"Una bellissima mattinata di regate oggi ad Ancona, in uno degli scorci e campi di regata più suggestivi della città - ha commentato lo skipper di Mia, Alessandro Pigliapoco Nicosia, proseguendo - Il vento in progressivo aumento ha fatto sì che tutti i partecipanti si divertissero stamattina nella seconda edizione di una manifestazione che speriamo possa crescere ogni anno nel suo valore sportivo e simbolico per la città. Passando ad aspetti più tecnici, per noi quello che ha fatto davvero la differenza è probabilmente stato scegliere di mantenerci al largo durante la seconda prova, guadagnando un buon margine di vantaggio sugli altri concorrenti: unendo un'ottima sinergia di bordo a scelte tattiche che ci hanno premiato, con orgoglio portiamo il quartiere di Borgo Rodi e il resto del gruppo che rappresentiamo sul gradino più alto del podio".

I tempi compensati, applicati come da regolamento quando a regatare sono imbarcazioni di dimensione molto diversa tra loro, hanno premiato anche Uka Uka Ya Man di Gianni Giombi, portacoloricolori di Candia-Sappanico-Ghettarello che, grazie alle ottime performance in acqua, ha chiuso la manifestazione al secondo posto. La medaglia di bronzo è andata a Wild Dog di Claudio Ciarmatori che rappresentava il quartiere di Montesicuro-Gallignano-Paterno. Nel frattempo, a Marina Dorica vanno avanti a tutto ritmo i preparativi per la Regata del Conero, che come da tradizione prenderà il via davanti alla scalinata del Passetto alle 11.00 di domenica 17 settembre. La Segreteria di Regate è in fermento, avendo raccolto già ora 150 iscrizioni. 

L'attenzione del pubblico sarà sicuramente catturata dagli spettacolari Maxi come Anemos, Farr 80 di Marco Bono che sarà timonato dall'Anconetano Alberto Rossi, già pluri-campione del mondo di vela; Kiwi, Southernwind 78 di Mario Pesaresi, portacolori dell'Ancona Yacht Club; Anywave Safilens di Alberto Leghissa, già viciniore della Regata del Conero nel 2021. Non mancherà lo show anche tra le barche di dimensioni medie e piccole, che potrebbero sfruttare meglio il vento leggero previsto, per percorrere il percorso da Passetto a Portonovo e ritorno. Da tenere d'occhio, il TP52 Orlanda, vincitore della Regata del Conero lo scorso anno, l’Ice 52 Stardust di Letterio Morabito, l’XP 50 WB 8 timonato dal volto storico della vela Italiana Mauro Pelaschier. Tra le barche di medie dimensioni con assetto tipicamente da regata, scenderà in acqua anche il nuovissimo monotipo Cape 31 di Marco Serafini, il Melges 32 Piuma di Andrea Musone e il Melges 24 Magic Morris di Davide Bellavigna, solo per citarne alcuni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Rodi vince "La Sfida dei Quartieri". Oggi l'appuntamento con la Regata del Conero: presenti 150 barche
AnconaToday è in caricamento