Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Senigallia

Referendum, il Comune indica le aree per la campagna elettorale: luoghi e regole

La nota del Comune sulle aree utilizzabili per la campagne elettorali in vista del referendum

Foto di repertorio

la Giunta Municipale ha individuato gli spazi comunali per consentire la propaganda elettorale e comunicazione politica ai partiti, movimenti politici e promotori del referendum in vista del referendum ex art. 138 della Costituzione per l’approvazione del testo della legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari ed altre consultazioni elettorali ( regionali ed amministrative) di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020, con l’eventuale ballottaggio programmato per il 4 ottobre. Le sale individuate per ospitare le iniziative politiche sono le seguenti: Auditorium Chiesa del Cancelli, Auditorium San Rocco e Sala Conferenza Palazzetto Baviera, alle quali si applicheranno le disposizioni contenute nel Regolamento Comunale approvate con deliberazione C.C. n. 126 del 10-11-1999. La fruizione gratuita delle sale, per una durata non superiore a due ore per ogni singola iniziativa, è subordinata alla richiesta che i partiti, movimenti politici o comitati promotori dei referendum devono inviare al Sindaco almeno tre giorni prima dell’iniziativa.

 Per l’ordine di utilizzazione della sala nell’ultimo giorno della campagna elettorale, in caso di richieste totalmente o parzialmente concomitanti ed in assenza di accordo tra i richiedenti, si procederà ad estrazione a sorte;  Per lo svolgimento dei comizi elettorali, consentiti a partire dal 21 agosto, i partiti, movimenti politici e comitati promotori referendum potranno utilizzare Piazza Roma e Piazza Garibaldi  dove il Comune provvederà a montare i palchi. Piazza Garibaldi potrà ospitare comizi elettorali soltanto dal 1 settembre, al termine cioè della consueta fiera di Sant’Agostino. I soggetti richiedenti l’utilizzo delle piazze dovranno provvedere a propria cura e spese alla predisposizione di quanto necessario al rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza ed all’osservanza delle misure per fronteggiare l’emergenza  epidemiologica COVID 19.  I promotori di comizi da tenersi nelle piazze sopra indicate devono darne avviso al Sindaco almeno 24 ore prima dell’ora fissata e comunque non prima di cinque giorni (centoventi ore) indicando il giorno, l’ora e la piazza richiesta; per l’ordine di tenuta dei comizi nell’ultimo giorno della campagna elettorale, in caso di richieste totalmente o parzialmente concomitanti ed in assenza di accordo tra i richiedenti, si procederà ad estrazione a sorte; I comizi non saranno tenuti prima delle ore 09,00 e termineranno improrogabilmente entro le ore 23,00, tranne gli ultimi due giorni della campagna elettorale, in cui potranno terminare entro le ore 24,00. Ogni comizio avrà la durata massima di un’ora e quindici minuti per il caso in cui la piazza sia impegnata per turni successivi. La durata dei comizi da tenersi negli ultimi due giorni di propaganda elettorale è limitata ad un’ora, comprensiva dei tempi tecnici per l’allestimento e smontaggio delle attrezzature, nel caso in cui la piazza sia impegnata per turni successivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, il Comune indica le aree per la campagna elettorale: luoghi e regole

AnconaToday è in caricamento