rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Falconara Marittima

Rientro in classe post quarantena, tamponi gratis per bambini: ecco dove farli

Accordo tra il Comune di Falconara e le farmacie falconaresi per venire incontro a tutte quelle famiglie alle prese con il diffondersi del virus nelle scuole e negli asili nido del territorio

Da domani, giovedì 27 gennaio e fino al 28 febbraio, i tamponi saranno gratuiti per i bambini da zero a 11 anni che devono certificare lo stato di negatività per uscire dalla quarantena ed essere riammessi in aula. E’ quanto prevede un accordo tra il Comune di Falconara e le farmacie falconaresi per venire incontro a tutte quelle famiglie alle prese con il diffondersi del virus nelle scuole e negli asili nido del territorio. Per tornare in classe occorre infatti certificare la negatività al Covid-19. In considerazione dell’alto numero di casi registrati soprattutto tra i bambini del primo ciclo scolastico, che tra l’altro non godono di prezzi calmierati, il sindaco Stefania Signorini ha preso contatti con i titolari delle otto farmacie falconaresi: queste hanno accolto la richiesta di effettuare un tampone gratuito per ogni bambino in quarantena e il costo sarà coperto dal Comune e dalle stesse farmacie.

Hanno aderito la farmacia Internazionale di via Marconi a Case Unrra, la Mannucci di via Galilei a Falconara Alta, la Bonfili di via Mauri a Castelferretti, la Palombina di via Flaminia e Le Ville di via Puglie, entrambe a Palombina Vecchia, la Pelliccioni di via Bixio, la Margutti e la Galatello di via Flaminia in centro città.

Alle farmacie sarà fornito dalle scuole un elenco delle classi in quarantena, i cui iscritti hanno bisogno di certificare con un tampone la negatività per essere riammessi. Ogni famiglia potrà decidere a quale farmacia rivolgersi. Si consiglia ai genitori di informarsi sugli orari in cui le farmacie effettuano i tamponi e sulla necessità di prenotare (la prenotazione è prevista per esempio per chi si rivolge alla Galatello). «Ho preso subito a cuore la situazione di tante famiglie, che si trovano in difficoltà per la necessità di sottoporre i bambini a tampone in modo da farli tornare a scuola – dice il sindaco Stefania Signorini –. Ho contattato subito le farmacie, in modo da attivare questo servizio il prima possibile, in un momento in cui è più che mai necessario visto che abbiamo raggiunto il picco dei contagi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro in classe post quarantena, tamponi gratis per bambini: ecco dove farli

AnconaToday è in caricamento