Pulizia fossi, partiti i lavori per 21mila euro: l'elenco degli interventi

Il Comune ha annunciato l'avvio degli interventi per la pulizia dei fossi. L'elenco completo delle aree interessate

Un fosso a Falconara

Sono partiti i lavori per la pulizia dei fossi nei tratti che attraversano i centri abitati di Falconara, finanziati dal Comune per 21mila euro e affidati alla Ambiente & Territorio di Osimo dopo una comparazione delle offerte. Gli interventi sono stati programmati sulla base dei sopralluoghi del personale dell'ufficio tecnico, che ha constatato la presenza di canneti e altra vegetazione nell'alveo, potenziali ostacoli al deflusso dell'acqua. E' prevista la trinciatura del materiale e, nel caso in cui non sia possibile una trinciatura fine, la rimozione e lo smaltimento della vegetazione trattata. Le operazioni saranno eseguite con macchinari, fatta eccezione per alcune aree in cui la pulizia può essere fatta solo a mano.

Per il fosso Rigatta la settimana scorsa il Consorzio di bonifica ha avviato la pulizia del tratto che va dalla ferrovia a via del Consorzio, per una lunghezza di 180 metri, nell'ambito dei lavori di regimazione idraulica. La parte che verrà eseguita per conto del Comune è stata suddivisa in due lotti e riguarda il tratto che costeggia via del Lavoro per un totale di 520 metri e quello a monte di via Marconi fino alla Statale 76 per un totale di 300 metri. Nell'elenco dei tratti da pulire figura in primo piano il fosso San Sebastiano: sarà interessato un tratto lungo 950 metri, tra il terrapieno della ferrovia e la Statale 76. Anche per il fosso Cannetacci il tratto che verrà ripulito è lungo 950 metri, di cui circa 200 nel tratto compreso tra via Mauri e la Statale 76 (lato verso mare). Lungo il Fosso Nuovo, a Rocca mare, è prevista invece la pulizia di un'area di circa 80 metri quadri, compreso tra la ferrovia e via Lungomare Rocca Priora. L'intervento in questo caso sarà fatto a mano. La manutenzione interesserà infine un tratto di 30 metri del fosso dello Zocco, a Castelferretti, i tratti dei fossi Rigatta e Castellaraccia che attraversano la via Castellaraccia, oltre al tratto compreso tra l'inizio del viadotto della Variante alla Statale 16 e l'abitato di Villanova (zona Eurospin). 

«La pulizia dei fossi - dice l'assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi - è un importante atto di prevenzione ambientale, soprattutto con l'approssimarsi della stagione invernale. Le opere di regimazione idraulica dei fossi a cura del Consorzio di Bonifica, sono in corso e consentiranno alla città di prevenire il rischio idrogeologico. Tuttavia eseguire una corretta manutenzione rappresenta un'azione indispensabile per ridurre ulteriori criticità».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento