Attualità Porto

La Mole riparte, presentato dal Comune il programma estivo degli spettacoli

L’assessore alla Cultura Paolo Marasca ha svelato il programma dell’estate che vedrà protagonista la Mole. Si parte il 18 giugno e si chiuderà a settembre. Collaborazione con le Muse

Mole vanvitelliana

La stagione della ripartenza. La “Mole” Vanvitelliana si rimette in moto e presenta il suo calendario estivo attraverso una conferenza stampa convocata dall’Assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca. Attività che si svolgeranno, naturalmente, nel piazzale della Mole ma anche alle Muse, a Posatora, al Porto e nei Quartieri nuovi. A livello di numeri si parla di 62 eventi, 4 mostre, 10 festival, 3 rassegne e tutta l’area cinema. Il battesimo ufficiale è previsto per il 18 giugno con il Festival Cinematica che si concluderà il 21 giugno per lasciar spazio a tutte le altre iniziative:

«Quello che verrà sarà un anno di transizione perché la normalità vera e propria la ritroveremo soltanto nel 2022. Detto questo, visti i protocolli e i tecnicismi vari, abbiamo pensato e ideato soluzioni tecniche e artistiche per dare il massimo al nostro pubblico. Via via presenteremo sempre più iniziative e, grazie al sostegno del Comune, siamo contenti di regalare tre eventi speciali che si terranno intorno alla fine di luglio. Uno di questi sarà dedicato al poeta Francesco Scarabicchi con diversi esponenti della cultura italiana. Oltre al contenuto culturale abbiamo prestato molta attenzione all’aspetto socio-sanitario. La corte sarà simile a quella dello scorso anno con gli spazi di Cinema e Lazzabaretto che saranno quelli di sempre. Inoltre abbiamo aggiunto spazi importanti come la Sala Vanvitelli e la Sala delle Polveri. Abbiamo un’infrastruttura perfettamente attrezzata con tanto di personale a supporto pronto a non far mancare nulla sotto l’ottica della sicurezza».

Parlando delle commemorazioni per il centenario di Franco Corelli viene annunciato uno stretto rapporto di collaborazione con il Teatro delle Muse: «Rispetto allo scorso anno – ha concluso Marasca - il Teatro ha la capienza maggiore, e soprattutto permette di ospitare un'orchestra più significativa di quella che si sarebbe ospitata alla Mole. Abbiamo aspettato le norme, ovviamente, preparandoci con la Mole ma ora chiediamo al Teatro di ospitare alcune iniziative, soprattutto quelle su Corelli». In termini di artisti, attesi grandi nomi quali Ariete, Black Country, New Road, Asgeir (festival Spilla); Remo Anzovino con Anselmo Pelliccioni (TAU – Amat, 23 luglio); Giorgio Montanini (13 e 14 agosto); Iosonouncane, Gang, Colombre (festival Sconcerti); Stefano Ricci (festival Ka, 1 luglio); Ascanio Celestini, Ron Padgett, Franco Buffoni (festival La Punta della Lingua).

L’inizio ufficiale, come detto, è fissato per il 18 giugno con il Festival Cinematica che durerà fino al 20 giugno. Il 21 giugno ci sarà l’apertura ufficiale del Lazzabaretto mentre il 24 dello stesso mese partirà l’Arena Cinema con una tre giorni speciale dedicata al Corto Dorico. La stagione estiva si chiuderà, come ormai di consueto, con il festival “La mia generazione”, previsto dal 10 al 12 settembre. Una chiusura fittizia, in realtà, perché gli eventi della Mole proseguono sino alla fine dell'anno, con il festival della Storia, il festival Tipicità in Blu, la mostra Terrasacra, il festival KUM e Corto Dorico 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Mole riparte, presentato dal Comune il programma estivo degli spettacoli

AnconaToday è in caricamento