rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Loreto

L'eccellenza del gelato in tre gusti: nasce il progetto "Frrigo", creazione dello chef Errico Recanati di "Andreina"

La proposta è costituita da un gelato d’alta fascia e con materie prime di qualità, da destinare al circuito della ristorazione nazionale con la possibilità di sottoscrivere una partnership con lo chef

Crema, cioccolato e nocciola, creati con l’ausilio di materie prime di qualità per un prodotto che hanno già fatto il loro ingresso nella rete di distribuzione di locali nazionali. Il progetto, che prende il nome di “Frrigo”, è stato creato dallo chef marchigiano Errico Recanati del ristorante “Andreina” di Loreto, con la collaborazione creativa dell’architetto e amico Giacomo Ortenzi. «L’obiettivo è quello di supportare chef e ristoratori nella creazione di una carta dessert customizzata, grazie all’inserimento del gelato artigianale», spiega Marco Crocenzi, startupper nel mondo della ristorazione e project manager di Frrigo.

«Frrigo è un gelato d’alta fascia e con materie prime di qualità» ci spiega Marco Crocenzi, che fin da subito ha aiutato lo chef a sviluppare il progetto. Marchigiano di Porto San Giorgio, da sempre lavora in campo ristorativo proponendo soluzioni di digital marketing per i locali. Oltre a essere proprietario della catena di pizzerie Basilico. Dall’altro lato c’è lo chef Recanati, maestro di cucina rurale e mago della griglia, tratti che connotano fortemente il suo locale Andreina in provincia di Ancona. «Quello che vogliamo fare è aiutare i ristoranti ad esaltare ciò che hanno già in carta, e aiutarli a creare delle proposte dolci di livello. Qui si inserisce Errico – racconta – che sviluppa insieme al partner il menu dessert, dove il gelato è protagonista ma non va mai a togliere spazio all’identità del locale».

Dove viene realizzato e come

Il gelato Frrigo si propone in tre gusti: «Crema Andreina che è una crema dello chef aromatizzata al limone, poi il gusto cioccolato all’acqua creato senza latte per gli intolleranti, e quello alla nocciola affumicata con un’altissima percentuale di pasta di nocciole di qualità». Il gelato viene realizzato in un laboratorio artigianale di Milano e utilizza materie prime eccellenti. «Lo chef ci tiene a imprimere anche a questo progetto la sua filosofia produttiva, quindi utilizziamo solo ingredienti di qualità come il cioccolato guanaja, una specifica varietà di cacao, e le nocciole di Agrimontana eccellenza piemontese», spiega Crocenzi. Con una particolare attenzione alla sostenibilità dell’intero processo produttivo.

CONTINUA A LEGGERE QUI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'eccellenza del gelato in tre gusti: nasce il progetto "Frrigo", creazione dello chef Errico Recanati di "Andreina"

AnconaToday è in caricamento